Scelta Tv Prima dell’Acquisto: Informazioni Utili da Sapere

scelta tvSe devi comprare un televisore nuovo e non sai quale scegliere tra i tantissimi prodotti disponibili in commercio, continua a leggere l’articolo e scopri tutto quello che c’è da sapere prima di procedere all’acquisto di un nuovo apparecchio televisivo che sia di buona qualità e valga davvero i soldi spesi.

Gli svariati tipi di modelli e tecnologie di funzionamento rendono tutt’altro che facile la scelta di un televisore per chi si appresta a comprarne uno.

C’è chi guarda sopratutto la dimensione dello schermo tv e poi tra quelli della grandezza desiderata si sofferma sul meno costoso, trascurando altri importanti dettagli.

Altre persone, dopo aver selezionato quella con la visuale desiderata, valutano quale televisione comprare in base al consumo elettrico dell’elettrodomestico.

I più esigenti oltre allo schermo grande cercano la miglior tv identificandola con un prodotto ad alta risoluzione, che magari sia anche corredato di tecnologia 3D (per vedere film in 3 dimensioni grazie ad appositi occhiali), audio di buona qualità, uscite di tutti i tipi, classe energetica migliore.

Assodato dunque che non esiste in assoluto la televisione perfetta che vada bene per tutti, andremo ora a vedere punto per punto le caratteristiche di cui tener conto, in modo che ognuno possa scegliere quella più adatta alle proprie esigenze.

Dimensioni schermo: tranne che non si debba mettere in una stanza bella ampia per essere vista da lontano, nella maggior parte dei casi uno schermo grande al massimo 32″ può andar bene, ricordandosi che per non affaticare la vista è opportuno guardarlo da una distanza di circa 3 metri.

Consumi energetici: occhio ai consumi espressi in watt del televisore scelto poichè maggiore è questo dato più alti saranno i costi della bolletta della luce. Dunque è bene sceglierne uno che sia a risparmio energetico e non abbia bisogno di molta corrente per funzionare (almeno classe A).

Risoluzione: partendo dal presupposto che con le attuali tecnologie tutti i televisori si vedono piuttosto bene, basta controllare la risoluzione indicata nelle caratteristiche tecniche e sceglierne una di almeno 1.280 x 720  pixel nel caso di tv HD-Ready, oppure di almeno 1.920 x 1.080 pixel, se si decide di scegliere una tv Full HD.

Frequenza d’immagine: espressa in Hertz (Hz), indica la frequenza di aggiornamento dello schermo che influisce sulla qualità visiva.

Semplificando al massimo, maggiore è la frequenza, maggiori saranno i dettagli  e la fluidità nelle immagini sopratutto nelle scene veloci (ad esempio se vediamo una gara di auto o moto).

Tenendo ben presente però, che al di sopra di una data frequenza, l’occhio umano non riesce a percepirne la differenza. Dunque, per una televisione 3D consigliabili almeno 200 Hz, altrimenti per qualsiasi altro 100 Hz bastano e avanzano.

Precisazione: anche le tv a 50/60 Hz comunque si vedono bene.

Angolo di visuale: occhio a non farsi confondere da questo dato visto che la tv tendiamo a guardarla frontalmente o al massimo seduti leggermente di lato rispetto allo schermo; quindi, qualunque sia l’angolazione dichiarata dalla casa produttrice, è un parametro di cui si può tranquillamente evitare di tener conto.

Caratteristiche audio: purtroppo i televisori di ultima generazione, pur essendo migliorati di molto rispetto al passato, sia come qualità immagine che riguardo lo spessore che li rende sempre più simili a dei quadri, per contro riguardo la qualità dei suoni sono invece peggiorati.

Ciò vuol dire che per avere un sonoro televisivo di alto livello, se non ci si vuole accontentare del normale volume, non c’è altra via se non quella di ricorrere ad un impianto dolby surround tv esterno.

Digitale terrestre: è bene accertarsi che il nuovo televisore sia equipaggiato con un sintonizzatore digitale terrestre in alta definizione (HD) e supporti il nuovo standard DVB-T2, anche se non si sa ancora quando di fatto entrerà in vigore.



Altro su

Condividi la notizia, basta un semplice click!