Nuovi Business dai Rifiuti: Eco Scraps

Che i rifiuti siano un business non è una novità. Dallo smaltimento, alla raccolta differenziata, al riciclo, il giro d’affari sicuramente è uno dei più proficui in assoluto specie negli ultimi decenni.

Perfino la criminalità organizzata ha fiutato l’affare, come spesso è emerso da tanti fatti di cronaca.

Per fortuna c’è anche tanta gente onesta che, rispettando la legge, trova il modo di fare soldi sfruttando in maniera innovativa il business dei rifiuti.

Stavolta l’innovativo sistema per trarre profitto da ciò che andrebbe a finire irrimediabilmente nelle discariche arriva dagli states.

In America infatti ogni anno, vengono buttati nella spazzatura circa 30 milioni di tonnellate di cibi e prodotti commestibili.

Le stime corrispondono al 25% di tutti gli alimenti prodotti.

Gran parte di questa tipologia di rifiuti proviene in larghissima parte da supermercati, ristoranti e negozi.

Perchè non trasformare tutto questo spreco di cibo in qualcosa di utile e redditizio allo stesso tempo?

Ed ecco che quello che solitamente andava a finire nelle discariche è diventato un vero e proprio affare, trasformandosi in terriccio organico ricco di sostanze nutritive.

Ideatrice del nuovo business dei rifiuti è stata Daniel Blake, studentessa della Brigham Young University.

Il progetto si chiama Eco Scraps e consiste nella trasformazione dei rifiuti alimentari in compost organico ovvero, terra da giardino totalmente ecologica e priva di sostanze chimiche.

Il progetto si è classificato al secondo posto al Social Venture Competitions ed è stato uno dei vincitori del Ventures Sparkseed 2010.

Con la trasformazione dei rifiuti alimentari, l’azienda è in grado di produrre terriccio da giardino di buona qualità a basso costo, molto richiesta dal mercato.



Ci sono anche altre ragioni che hanno decretato il successo di Eco Scraps. Primo fra tutti il risvolto legato all’eco sostenibilità.

Questo processo infatti genera una forte riduzione dei rifiuti che finiscono in discarica.

Inoltre contribuisce a ridurre la produzione di gas ad effetto serra tanto dannoso per l’ambiente.

Funzionamento

Quotidianamente si ritirano i rifiuti (circa 2000 chili al giorno)  per essere portati nello stabilimento dove viene la trasformazione  in compost ed il successivo confezionamento per la vendita.

Eco Scraps viene realizzato attraverso un processo completamente biologico, trasformandosi in un prodotto di alta qualità unico ed innovativo.

Tutto il compost realizzato ogni mese, viene venduto in breve tempo presso i rivenditori.

Prossimo obiettivo della società espandersi in nuovi mercati: California, Arizona, Colorado, Oregon.

Com’è nato il progetto Eco Scraps

Daniel spiega sul suo blog che molta gente spesso chiede di sapere come le sia venuta l’idea che ha portato alla nascita del progetto.

”L’inverno scorso dopo aver mangiato in un locale, andai a buttare gli avanzi del mio cibo e mi resi conto che molta altra gente faceva lo stesso.

Tornata a casa ne parlai con mio fratello riflettendo sui possibili modi per fare soldi coi rifiuti alimentari.”

Fu così che scoccò la scintilla che avrebbe dato vita a Eco Scraps: il business dei rifiuti redditizio ed eco sostenibile.







Approfondimento





NON HAI TROVATO
LE INFORMAZIONI CHE VOLEVI?

CERCA NEL SITO