Periodo Obbligo Gomme Invernali: Quando Finisce Davvero

fine periodo gomme termicheIn questo periodo gli automobilisti che vivono nelle zone d’Italia interessate dall’obbligo di utilizzo di pneumatici per l’inverno, si stanno chiedendo se già possono sostituire le gomme termiche con quelle estive oppure no, se è obbligatorio farlo e se si rischiano multe qualora si decida di lasciarle montate anche durante i mesi caldi.

Credenza comune è che sia il 15 aprile il giorno che segna la fine della durata dell’imposizione di legge a circolare con gomme invernali o catene a bordo, così come previsto dalla specifica ordinanza che ogni anno entra in vigore il 15 novembre.

La data unica di inizio e fine stabilita dalla Direttiva sulla circolazione stradale in periodo invernale e in caso di emergenza neve Prot. RU \ 1580 del 16.01.2013 però, esplicita anche altri dettagli non meno importanti.

Infatti, oltre a fissare i giorni specifici di riferimento, in base a quanto sancito dal Ministero delle Infrastutture e dei Trasporti, con la sopra citata direttiva ha specificato inoltre alcuni elementi di circostanza che potrebbero far slittare i tempi indicati.

Nello specifico, i responsabili e gli amministratori delle strade, qualora le previsioni meteorologiche dovessero richiederlo, ad esempio in caso di condizioni climatiche avverse o di maltempo (precipitazioni nevose o fenomeni di pioggia ghiacciata), hanno facoltà di estendere e prolungare il periodo interessato.

Questo vale sia per intere strade o tratti di esse, in special modo quelle di montagna o poste a quote particolarmente alte.

Dunque, visto che l’ordinanza obbligatoria è soggetta anche a come sarà il tempo, piuttosto che rischiare multe regolandosi per conto proprio, è bene avere certezza chiedendo chiarimenti specifici in merito.

Tenendo anche conto che si potrebbe arrivare benissimo anche fino al 15 maggio, salvo diverse indicazioni riferite alla propria zona di residenza, così come dettato nella Circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti del 17 Gennaio 2014, a firma del Direttore Arch. Maurizio Vitelli.

Magari ci si può rivolgere agli enti proprietari o concessionari di strade, oppure semplicemente ai vigili urbani della propria zona di residenza, che sicuramente sapranno fornire spiegazioni certe sulla norma riguardante le gomme anti neve.

Assodato l’aspetto riguardante come sapere quando si possono togliere gli pneumatici termici, cerchiamo di capire se si rischia di prendere qualche contravvenzione nel caso in cui si decida di non sostituirle con quelle estive.

In passato è stata diffusa la notizia secondo cui chi non toglie gli pneumatici invernali quando dovuto, rischia una contravvenzione fino a mille e 600 euro.

Termine ultimo per farlo: metà del mese di maggio; questo aveva spinto molti automobilisti a correre ai ripari, a causa di una errata interpretazione di quanto dichiarato dal Direttore di Assogomma Fabio Bertolotti.

Di fatto però, le cose non stanno proprio così giacchè è obbligato alla sostituzione estiva solamente chi dovesse montare pneumatici invernali con codice Q (velocità massima di utilizzo limitata a 160 km/h) su un veicolo che in base a quanto indicato sul libretto di circolazione può raggiungere punte di velocità massima oltre i 160 chilometri orari.

Comunque, siccome la velocità massima consentita in Italia è pari a 130 km/h, l’obbligo di sostituzione di pneumatici invernali non riguarda praticamente nessuno.

Dunque nessun rischio multe, anche nel caso in cui ci dovesse essere un controllo stradale da parte delle Forze dell’Ordine.

Ad avvalorare tale tesi, la nota ufficiale di cui è stato fatto accenno sopra, nella quale viene dichiarato esplicitamente che:

…si ritiene opportuno consentire l’uso di pneumatici invernali (contraddistinti dalle marcature aggiuntive M+S, MS, M-S ovvero M&S), nel periodo compreso tra il 15 ottobre e il 15 maggio, anche con indice di velocità Q…

Si precisa infine che l’uso degli pneumatici invernali consentiti e cioè quelli con i parametri riportati sulla carta di circolazione, ivi compreso l’indice di velocità non ha restrizioni di carattere temporale e che pertanto essi possono essere usati durante tutti i mesi dell’anno solare.

E siccome le gomme col codice Q sono praticamente introvabili, il problema dunque non si pone per nessuno.

Pertanto se la carta di circolazione riporta una misura di pneumatici di tipo M+S con codice di velocità Q ed il mezzo ed il mezzo monta tali gomme, può utilizzarle sempre, a prescindere dalla stagione.

Questo perchè vengono rispettate le caratteristiche stabilite dalla casa costruttrice della vettura.

Comunque, onde evitare una più rapida usura e garantire al tempo stesso prestazioni ottimali, minori consumi e maggior sicurezza durante la guida, è consigliabile in ogni caso impiegare pneumatici estivi durante la stagione calda e termici durante quella fredda.

Ovviamente ciascuno si regoli anche tenendo conto dei chilometri di percorrenza annuale, dai quali dipende il tipo di scelta da adottare.

Fermo restando che, se si decide di tenere le gomme termiche sia col caldo che col freddo, è bene almeno scegliere al meglio.



Vota l'Articolo

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle6 Stelle7 Stelle8 Stelle9 Stelle10 Stelle
(1 voti - media: 10,00 su 10)
Loading...

Altro su

Condividi la notizia, basta un semplice click!