Contanti e Trasferimenti di Denaro: Novità 2019

Nuovi limiti e nuove soglie riguardanti i conti correnti bancari, i versamenti di denaro e i prelievi. A partire dal prossimo anno, in determinate circostanze, scattano anche i controlli fiscali.

Le nuove disposizioni hanno lo scopo di contrastare l’evasione fiscale.

Movimentazione di denaro

Se finora c’è stato solo il divieto di usare i contanti per somme superiori a 3mila euro, dal 2019 entrano in vigore ulteriori controlli con il nuovo Decreto Fiscale.

Fatturazione elettronica

Certa ormai l’entrata in vigore per tutti dell’obbligo di fatturazione elettronica che si stenderà anche ai privati e non varrà più solo per i soggetti della pubblica amministrazione.

Dunque si potranno incrociare diversi dati con le comunicazioni sulle liquidazioni Iva ed eventualmente allertare il Fisco in caso di incongruenze.

La Finanza potrà usare le informazioni della Superanagrafe dei conti correnti già, impiegata disposizione dell’Agenzia delle Entrate, per controllare e vigilare su eventuali movimenti sospetti sia dei contribuenti che delle imprese.

Movimentazioni monetarie 2019: cosa cambia

Versamenti di denaro

In caso di operazioni con versamenti in conto corrente che superano la soglia dei 3mila euro, l’erario potrà chiedere chiarimenti al contribuente sulla provenienza dei soldi depositati: il motivo per cui si è ricevuta una certa somma e qual’è la fonte da cui arrivano i soldi versati e/o movimentati.

Occorre precisare però che, seppure le movimentazioni siano soggette a controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate, i versamenti sul conto non hanno però limiti rispetto alla normativa sull’antiriciclaggio.

Prelievi di soldi

Nessun limite nemmeno sui prelevamenti di denaro contante dal proprio conto.

Per i professionisti poi viene stralciata la presunzione di evasione fiscale relativa ai compensi incassati sui conti correnti bancari, postali, ma anche sui versamenti, come stabilito da una sentenza della Corte di Cassazione.



Emerge invece un parametro quantitativo dopo il quale scatta la presunzione di evasione.

Soglie

I controlli del fisco scattano superati i prelievi da conto corrente pari a 1000 euro al giorno e 5 mila euro al mese.

Libretti al portatore

Il limite all’uso dei contanti nel 2019 sarà sempre di 3000 euro.

Tale limite dovrà essere applicato anche a libretti di deposito postali e bancari al portatore, oltre ai titoli al portatore in euro e valuta estera.

Money transfer

Il limite di 3000 euro non è valido per il money transfer, per il quale resta di mille euro.

Pagamenti Rateali

Il pagamento frazionato in rate può avvenire, ma solo rispettando le seguenti regole:

  • Il pagamento a rate deve essere inerente al contratto. Ad esempio si può pagare una prestazione dentistica o di altro genere in base ai singoli interventi, o in alternativa pagare un appaltatore in base a stati di avanzamento dei lavori;
  • le singole rate non devono mai superare i 3.000 euro;
  • per ogni rata pagata va conservata la disposizione scritta dei contraenti circa la corresponsione e l’accettazione del versamento;
  • senza accordo scritto non è possibile pagare l’importo in più rate.

Prelievi e versamenti per turisti stranieri

Il tetto all’uso dei contanti da parte dei turisti stranieri sale a 15 mila euro.

Lo prevede un emendamento alla manovra approvato in commissione Bilancio della Camera.

L’importo sale dai precedenti 10 mila euro euro ed amplia la platea, fino ad oggi limitata ai turisti non appartenenti all’Unione europea.

I contanti potranno essere spesi in servizi turistici e commercio al dettaglio.





Vota l'Articolo


1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle6 Stelle7 Stelle8 Stelle9 Stelle10 Stelle
(25 voti - media: 9,52 su 10)
Loading...

Altro su:


>



Approfondimento





NON HAI TROVATO
LE INFORMAZIONI CHE VOLEVI?

CERCA NEL SITO