Arredare Risparmiando

Arredare la propria casa risparmiando può essere un’esperienza molto divertente e trasformarsi in una vera e propria avventura, risvegliando in ciascuno capacità che magari non si sospetta neanche di possedere.

Arredare Risparmiando

Arredare Risparmiando

Perchè  al contrario di chi arreda il proprio nido affidandosi alle mani di un arredatore o alle statiche camere già arredate presentate nei grandi mobilifici, il doverlo fare da sè, scendendo a patti con il proprio portafoglio e magari anche con problemi di spazio, aguzza l’ingegno.

E’ un problema che affligge molte coppie, ma anche single, o più semplicemente chi ha problemi di denaro (e quindi molti ma molti di noi), quello di dover far quadrare conti delle spese sugli arredi; ma non è un’impresa impossibile.

Il primo passo da fare è fermarsi a riflettere decidendo a tavolino, prima di recarsi al punto vendita, di cosa serve davvero.

Infatti andare a vedere senza avere un’idea precisa può rivelarsi un arma a doppio taglio; perchè se da una parte può creare spunti su qualcosa a cui non avevi pensato, dall’altra può spingerti ad acquistare solo d’impulso.

Quindi evita di compiere già dall’inizio degli errori e pianifica gli acquisti, senza toglierti comunque la possibilità di poter osservare e valutare qualcos’altro.

Nel pianificare gli acquisti devi scegliere poi quegli arredi che risolvono allo stesso tempo più problemi, oltre a soddisfare l’esigenza per la quale sono stati creati.

Ad esempio nello scegliere un letto prendi in considerazione la possibilità di acquistarne uno con contenitore sotto la rete, in modo da sfruttarlo anche per riporre coperte, cuscini e quant’altro, risparmiando spazio e denaro sull’acquisto di un armadio.

Riguardo al tavolo da soggiorno, puoi optare per un modello allungabile o addirittura uno di quei tavoli moderni che si trasformano in console,  che rimpiccioliti ed accostati alla parete occupano poco spazio e permettono allo stesso tempo di arredare casa e di essere sfruttati come tavolo solo quando ci sono ospiti.

Terzo punto su cui fare attenzione è la scelta dei materiali e degli stili: determinati stili, o magari pezzi d’arredo firmati, costano un occhio; motivo per cui dovresti ricorrere a stili più moderni e di tendenza (come lo shabby chic, o il nordico) che pur costando poco fanno comunque la loro figura.

Arredi caratterizzati da laminati, da tamburati e da legni aggregati costano certamente molto meno, così come quelli in acciaio che oltre ad un buon prezzo hanno anche il pregio della resistenza.

Qui c’è una puntualizzazione da fare: devi anche valutare l’uso che ad un tale acquisto vuoi destinare.

Se ad esempio su una mensola di questo tipo vai poi a poggiare una pila di pesanti e polverosi libri da migliaia di pagine ciascuno, è ovvio che dopo poco tempo sarà da buttare (escluso l’acciaio).

Altro punto da valutare con attenzione è quando e dove comprare.



Se non hai tanta fretta puoi infatti attendere il momento o l’occasione giusta; tipo vendite fallimentari o semplici svendite che portano ad un risparmio che oscilla dal 60 all’80%.

Su internet ci sono siti specifici dove vengono riportate tutte le vendite fallimentari.  Non ti resta che  cercare quella più adatta a te.

Anche quella di acquistare online è un’idea per risparmiare.  Sui noti siti di vendita ed affari si trova davvero di tutto, mobili e complementi di arredo compresi.

In tal caso valuta con attenzione prima di tutto il venditore attraverso i feedback lasciati da altri clienti.

In questi ultimi anni, poi, hanno preso sempre più piede gli ormai noti mercatini dell’usato dove è possibile fare dei buoni affari spendendo poco.

Qualcuno potrà obbiettare che nei mercatini i mobili in vendita sono vecchi e fuori moda.

E’ vero; ma è qui che ora occorre aguzzare l’ingegno: vecchi mobili e vecchi oggetti possono rinascere a nuova vita con l’arte del decoupage.

Interi programmi televisivi, nonchè riviste, fino a giungere ai  tanti siti internet, sono dedicati all’argomento; spiegando per filo e per segno cosa e come fare, guidando passo, passo, anche gli utenti meno predisposti al fai da te.

Inoltre usa la testa, dando libero sfogo alla fantasia: un bel ramo può trasformarsi in una moderna ed unica testiera del letto, vecchie tavole possono divenire stravaganti mensole,  bancali inutilizzati possono comporre uno tra i più bei salotti che tu abbia mai visto….  e qui c’è davvero da sbizzarrirsi.

Infine vi è un ultimo elemento a cui fare attenzione: parlo della casa stessa che vuoi arredare.

Un elemento molto importante che sopperisce alle carenze di arredi ed ai difetti strutturali è quello del colore delle pareti.

Molti non ci fanno caso, ma il colore giusto nell’arredare la casa, fa una buona parte del lavoro, andando a correggere magari un soffitto troppo alto o troppo basso, un corridoio troppo stretto o una parete troppo vuota.

Giocando con i colori giusti ed altri elementi tipo quadri, specchi, tende, ecc…  si riesce a “truccare” per bene la maggior parte dei difetti.







Approfondimento





NON HAI TROVATO
LE INFORMAZIONI CHE VOLEVI?

CERCA NEL SITO