Megabus: Autobus Low Cost per Risparmiare Viaggiando

megabus  Approdano anche in Italia gli autobus che permettono di spostarsi di città in città a prezzi super convenienti. Grazie alla compagnia internazionale Megabus infatti, a partire dalla fine di giugno, saranno disponibili spostamenti da e per Roma, Milano, Firenze, Venezia, Napoli, Torino, Bologna, Verona, Padova, Siena, Genova, Sarzana (La Spezia) e Pisa.

Le fermate sono state accuratamente tra i luoghi più strategici, in modo che, una volta giunti a destinazione, i passeggieri possano agevolmente prendere gli altri mezzi pubblici presenti in zona.

Al momento mancano ancora viaggi da e per le altre località internazionali, che comunque saranno attivi nel giro di qualche mese.

La società britannica è presente non solo in tanti altri paesi europei (Regno Unito, Irlanda, Francia, Germania, Olanda, Belgio, Lussemburgo, Spagna) ma anche in nord America.

L'inaugurazione avverrà nel bel paese il 24 giugno, proponendo tariffe che resteranno invariate nel tempo, ovvero biglietti covenienti che possono arrivare a da un minimo di un euro fino ad un massimo di 15 euro e non di più.

Quello che oltralpe è conosciuto come low cost express bus service, non ha certo nulla da invidiare ai tanti servizi di trasporto effettuati con mezzi simili in Italia, seppure a costi molto più onerosi.

I megabus infatti, sono dotati di ogni confort, come ad esempio, tra le altre cose, connessione internet wi-fi gratis, prese elettriche, aria condizionata, toilette e tanto altro ancora.

Ben 23 autobus, ciascuno dei quali capace di ospitare 87 passeggeri, con un investimento pari a circa 11 milioni di euro.

Un bel risparmio di danaro per tutti coloro che per lavoro o per qualsiasi altro motivo si spostano spesso nelle città indicate (prezzi ridottissimi se ad esempio paragonati a quelli standard applicati da Trenitalia), mettendo in conto però che i tempi di percorrenza sono piuttosto al di sopra rispetto alla media.

Scettico sui prezzi così stracciati e ti stai chiedendo dov'è l'inghippo? Nessu inghippo, il motivo è presto detto. In primis i bus in questione possono ospitare più persone degli altri (87 contro i normali 50), poi c'è da dire che grazie al servizio di prenotazione anticipata che fa spendere meno (prima prenoti più risparmi), i ricavi per l'azienda sono assicurati.

Inoltre, i suddetti veicoli impiegano una miscela di gasolio addizionata al 5% di biocarburanti, in abbinamento ad un particolare additivo che contribuiscono a mantenere bassi i consumi.

Non a caso il servizio è noto ovunque per le numerose promozioni che attraverso il sito istituzionale Megabus.com, permettono di comprare biglietti a prezzi che definire irrisori è dir poco.

Le sedi operative italiane di Megabus saranno dislocate a Bergamo e Firenze, con una ricaduta occupazionale che permetterà di impiegare, con contratto a tempo indeterminato, ben 95 persone.

Il servizio di bus low cost che è sbancato in tutta europa grazie ai costi super competitivi ha già venduto diverse centinaia di biglietti; molto probabilmente anche da noi riscuoterà il successo ottenuto all'estero.

Sempre che, i competitor nostrani, non gli facciano la guerra così come è successo e sta succedendo tutt'ora per Uber riguardo il servizio di taxi low cost.




Altro su:



Condividi la notizia, basta un semplice click!