Matrimonio a Costo Zero Rinunciando ai Vestiti

Sposarsi si sa, pur volendo risparmiare, comporta dei costi che non tutti possono permettersi. C’è qualcuno che è riuscito addirittura a celebrare il proprio matrimonio a costo zero, pur senza rinunciare a una bella cerimonia, al rinfresco, al servizio video -fotografico, al viaggio di nozze e a tutto il resto.

Kelly Clinton e Lee Wiggets, partecipando ad un concorso indetto da una emittente radiofonica britannica (BMRB radio), si sono aggiudicati il premio in palio consistente in un matrimonio completo di tutto.

Condizione indispensabile per partecipare al concorso: le coppie partecipanti hanno dovuto accettare di celebrare le nozze in tenuta rigorosamente adamitica ovvero, come mamma li ha fatti.

Previa iscrizione dei partecipanti al concorso, un’apposita giuria si è occupata di selezionare le coppie finaliste tra le quali, in seguito a votazione pubblica sul sito web del network radiofonico, è stata scelta quella vincitrice.

Un’idea senza dubbio originale che ha permesso da una parte a Radio BMRB di farsi pubblicità ed attirare l’interesse dei media di tutto il mondo, dall’altra agli sposini di Birmingham di celebrare un matrimonio a costo zero, indimenticabile non solo per se stessi ma anche per tutti gli invitati.

Premio in palio: feste di addio al celibato e al nubilato, cerimonia in chiesa, pagamento di tutte le tasse, location ricevimento e servizio catering per 70 invitati, auto per la cerimonia, fotografo, operatore video.

E ancora: intrattenimento serale, luna di miele e viaggio di nozze, assicurazione di viaggio, fedi nuziali, vestiti, abiti per le damigelle d’onore, fiori, torta, trucco e capelli, bomboniere, addobbi.

Facendo qualche semplice conto, non ci vuole molto a rendersi conto delle svariate decine di migliaia di euro che la coppia ha risparmiato.

Alla giovane sposa è stato concesso di indossare un perizoma e l’immancabile velo bianco, mentre lo sposo ha potuto utilizzare un cappello per coprirsi sul davanti, dove non batte il sole.

A quanto pare, visto l’enorme successo riscosso, il concorso naked wedding sarà replicato molto presto.

Chissà che iniziative del genere prima o poi non vengano organizzate anche in Italia.

Sempre che, pur di risparmiare sulle spese del matrimonio, si trovi qualcuno disposto a sposarsi senza niente addosso.



Altro su

Condividi la notizia, basta un semplice click!