Dropis: Comprare e Vendere Senza Soldi

Dropis è il nuovo strumento che si aggiunge all’economia del baratto e consente a chi lo utilizza di acquistare e vendere beni e servizi di ogni genere senza l’impiego di denaro grazie ad una nuova risorsa online di scambio integrato basato sulla condivisione.

I crediti virtuali che la caratterizzano usano l’euro, ma solo come parametro di riferimento: non sono in vendita ma possono essere scambiati o guadagnati.

Il nuovo progetto di economia sociale sostenibile, dove si barattano beni e servizi avviene rigorosamente senza l’impiego di soldi.

Massima trasparenza, accessibilità e possibilità di entrare in possesso di beni e servizi sopratutto ad uso e consumo di chi altrimenti sarebbe impossibilitato a causa della mancanza di denaro.

Abbigliamento, arredi, prestazioni professionali, vacanze tra privati e tanto altro ancora, tutto senza passaggio di denaro.

Per accedere al circuito e utilizzare i dropis occorre semplicemente iscriversi e aderire ad uno dei mercati disponibili, attivando l’utilizzo dei crediti sul proprio account.

I dropis si possono usare sui siti di baratto e condivisione, per scambiare beni o servizi; usando i dropis come crediti, gli scambi sono più semplici poichè ciò che si guadagna può essere speso in uno dei tanti mercati (numero in costante amento) che accettano i dropis.

Nuovi dropis vengono creati quando nuovi beni e servizi sono disponibili nei mercati della condivisione, in modo che ci siano sempre beni e servizi reali e la disponibilità dei crediti sia sufficiente da evitare il rischio di inflazione dei prezzi.

Quando vengono creati nuovi dropis, vengono messi in circolazione offrendoli alle persone più affidabili, sotto forma di bonus di benvenuto.

Per guadagnare crediti  occorre attivare un account e offrire beni o servizi. Dopo l’attivazione si può accedere ad un conto personalizzato e cominciare a vendere e guadagnare.

Se poi ci si crea anche una buona reputazione, si ricevono feedback positivi, si è stati buoni acquirenti o venditori affidabili, si ricevono ulteriori crediti spendibili fin da subito e senza limiti di scadenza.

Esempio pratico: Silvia offre maglioni fatti a mano su un sito di baratto, Andrea trova l’annuncio di Silvia e compra un maglione per 30 dropis, Silvia usa i suoi 30 dropis per comprare un weekend a Madrid a casa di Lucilla.

Il sistema di crediti per rendere più potente e flessibile il baratto permette a chiunque di ottenere crediti immediatamente spendibili, lavorare anche in tempo di crisi, spendere i crediti ovunque siano accettati.

Quella che secondo gli stessi ideatori è la prima tecnologia di baratto asincrono via API al mondo, crea sicuramente nuove opportunità per scambiare oggetti e servizi, rivelandosi un efficace mezzo alla portata di tutti per combattere la crisi e risparmiare grazie al baratto.

Costruire il Paypal del baratto è il grande sogno dei creatori del progetto dropis, nato nel 2012.




Altro su:



Condividi la notizia, basta un semplice click!