Bonus Bebè 2015: le Mamme non Potranno Chiederlo

A causa della mancanza del decreto attuativo previsto entro il mese di gennaio, oltre alla confusione nell'utilizzo del nuovo Indicatore della situazione economica equivalente, non ancora è possibile fare domanda di accesso al bonus bebè 2015, così come promesso dal Governo Renzi con l'ultima legge di stabilità.

Svanisce il sostegno per i nuovi nati che avrebbe dovuto aiutare le famiglie degli oltre 50 mila bambini già venuti al mondo quest'anno.

Beneficiari ipotetici i nuclei familiari con un reddito massimo pari a 25 mila euro (degli 80 euro mensili).

Il bonus nascite sarebbe stato invece doppio (160 euro sempre al mese) per quelle famiglie con un reddito non superiore ai  7 mila euro annui.

Secondo le stime circa 330 mila gli aventi diritto, 85 mila dei quali coi requisiti necessari a percepirlo in maniera raddoppiata.

L'erogazione dell'assegno, di cui avrebbe dovuto farsi carico l'ente previdenziale nazionale, purtroppo ad oggi risulta essere bloccato a tempo indefinito, proprio perchè, come accennato sopra, mancano le norme.

Il decreto attuativo doveva rendere operativo il buono bimbi 2015 entro e non oltre la fine di gennaio scorso; i termini di legge sono passati ma ad oggi i ministeri del Lavoro e delle politiche sociali, della Salute e dell'Economia non hanno fatto ancora nulla.

Resterà un niente di fatto oppure a Palazzo Chigi si daranno da fare per correggere la mancanza in prima possibile?

Anche perchè, la confusione creatasi col nuovo Isee, ha reso il procedimento ancora più complesso visto che per il calcolo degli aventi diritto si dovrà tenere in considerazione sia del reddito da lavoro, sia della componente familiare che l'importo delle le giacenze medie su eventuali conti correnti, generando confusione anche nelle banche le quali, ad oggi, sembra che ancora non sappiano come fare.

Per il nuovo assegno a sostegno della natalità dunque bisognerà attendere non si sa ancora quanto, prima che i pagamenti arrivino concretamente nelle tasche degli aventi diritto.

E visto che in mancanza delle dovute disposizioni tutto è fermo, c'è da chiedersi se l'attuale governo di centrosinistradestra ce la farà a venirne a capo, tenuto conto che molta credibilità deve averla guadagnata semplicemente proclamando il provvedimento a favore delle nascite.

Sarà solo un caso se tutto è caduto nel dimenticatoio, oppure è possibile che non siano state ancora reperite le coperture economiche e non si sa dove trovare i soldi? Staremo a vedere.

Per saperne di più sul buono nuovi nati leggi il seguente articolo che spiega tutti i dettagli relativi al voucher nascite 2015.




Altro su:



Condividi la notizia, basta un semplice click!