RC Auto Familiare: Sarà più Conveniente

La nuova norma sulla Rc auto familiare impone alle compagnie assicurative di assegnare la classe di merito più vantaggiosa fra quelle dei veicoli (auto e moto) già posseduti, così come risulta dall’ultimo attestato di rischio conseguito sul veicolo già assicurato, a tutti i componenti dello stesso nucleo familiare.

RC Auto Familiare
RC Auto Familiare

Il passaggio alla classe di merito più favorevole si potrà richiedere in fase di rinnovo, ovvero alla scadenza annuale della polizza.

Questo a patto che non si siano verificati incidenti stradali nell’ultimo quinquennio.

Le misure relative all’assegnazione delle classi di merito, finora erano disciplinate dalle disposizioni del pacchetto Bersani, in vigore dal 2007, che permetteva di attribuire a ogni nuova auto che entrasse nel nucleo familiare la migliore classe di merito maturata dai veicoli posseduti in famiglia.

Da oggi in avanti invece ci sarà una sorta di assicurazione di famiglia, che si pone l’obiettivo di far risparmiare tutti i nuclei familiari.

In pratica ci sarà la possibilità di  beneficiare, riguardo il bonus malus, della migliore classe di merito disponibile all’interno del nucleo familiare, sia per i veicoli a quattro ruote che per quelli a 2 ruote.

Il passaggio a una classe di merito migliore sarà consentito per qualsiasi mezzo a motore a prescindere dalla tipologia, anche nel caso di tipula di un nuovo contratto oltre che riguardo tutti i casi di rinnovo di contratti già stipulati in precedenza.

RC Auto Familiare: Dettagli

Il decreto fiscale modifica alcune disposizioni del comma 4-bis dell’art. 134 del “Codice delle assicurazioni private” (D.Lgs. n. 209/2005) in materia di fruizione della classe di merito più favorevole.

Semplificando al massimo, ad esempio, il figlio potrà fruire per la sua moto della classe di merito più favorevole che il padre ha maturato sulla sua auto.

Ovviamente l’ANIA  (Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici) non vede di buon occhio tali modifiche, ritenendo che:

“questa disposizione condurrebbe a conseguenze davvero distorsive per la sostenibilità del sistema assicurativo della Rc auto, a danno di tutti gli utenti”.

Inoltre ci sarebbe una sorta di penalizzazione al contrario nei confronti dei single e dei possessori di un solo veicolo i quali “non potrebbero avvalersi delle nuove agevolazioni.



NON HAI TROVATO
LE INFORMAZIONI CHE VOLEVI?
CERCA NEL SITO