Incentivi Auto Elettriche: le Novità

In  dirittura di arrivo gli incentivi per le auto elettriche, che dovrebbero partire dal prossimo anno, in seguito all’approvazione, da parte della Camera dei Deputati, dell’emendamento 79bis della Finanziaria.

Auto Elettriche

L’emendamento deve ancora essere convertito in legge.

Gli eco-incentivi, non subordinati ad alcuna rottamazione, saranno disponibili dal 1° gennaio 2019 e fino al 2021.

Chi non ha le possibilità economiche di approfittare di questa opportunità potrà necessariamente optare per l’acquisto di un’auto usata.

Le Novità 

Secondo le ultime indiscrezioni, in parte confermate, dopo le lamentele di molti cittadini e del comparto oltre che della casa automobilistica FCA, non ci sarà nessuna sovrattassa per veicoli dalle emissioni di CO2 superiori a 120 g/km.

L’ex Fiat ha annunciato che se la misura passa, sarà rivisto il piano di investimenti appena programmato per l’Italia, pari a 5 miliardi di euro nel triennio 2019-2021.

Erano previste infatti, ma poi eliminate,  tasse dai 150€ per le auto con emissioni comprese tra i 110 e i 120 grammi di CO2 al chilometro per arrivare a fino a 3.000€ per i modelli che superano i 250 grammi.

Senza contare che, se la norma dovesse andare a toccare solo le emissioni di anidride carbonica, si andrebbero in un certo senso a sfavorire i motori a benzina rispetto a quelli Diesel.

Resta invece il bonus per le auto elettriche, ibride, plugin e a gas, con importi che variano da 1.500 fino a 6.000 euro.

Nello specifico:



  1. le auto elettriche al 100%  beneficeranno di incentivi fino a 6 mila euro, importo massimo previsto;
  2. per i veicoli ibridi è previsto invece un incentivo pari a 3.000 euro;
  3. corrisponderà infine a 1.500 euro il bonus destinato all’acquisto di veicoli con emissioni comprese tra i 70 e 90 grammi di anidride carbonica per ogni chilometro percorso.

Le novità sono emerse dopo l’incontro al Ministero dello Sviluppo Economico tra le associazioni della filiera auto e il vicepremier Luigi Di Maio, nel quale si è evidenziata anche l’esigenza dei costruttori, concessionari e automobilisti, di salvaguardare le vendite e strutturare un programma che non sia penalizzante per nessuno.

Secondo recenti statistiche infatti, penalizzare le automobili funzionanti con carburanti fossili, potrebbe portare ad un cospicuo calo delle vendite di veicoli nuovi, con percentuali che oscillano dall’8 al 12%.

Si avrebbe quindi una perdita di gettito fiscale per mancati incassi da Iva e Ipt, stimabile in una cifra che va oltre i 500 milioni di euro.

Senza parlare dei posti di lavoro a rischio:  la misura, così com’è impostata al momento, potrebbe causare una riduzione dell’occupazione di almeno 15 mila posti di lavoro nella sola distribuzione.

A questo punto resta il dubbio su come si finanzia la misura se si smonta il meccanismo del malus, ovvero della tassa sulle auto che inquinano.

Diverse utilitarie, tra le più vendute nel nostro paese (anche grazie al prezzo di acquisto contenuto) potrebbero essere colpite da questi aggravi.

Ci sarebbe poi anche l’aspetto riguardante le colonnine di ricarica e i wall-box, con fondi già stanziati; si tratta quindi solo di utilizzarli secondo un disegno infrastrutturale che consenta ai veicoli percorrenze adeguate.

Ma quali sarebbero dunque queste auto che usufruirebbero di sostanziosi sconti sul prezzo di listino? Vediamole subito.

Bonus Auto elettriche: sconti e modelli

 

Auto elettriche con 6000 euro di bonus

  • BMW i3;
  • Citroen C-Zero;
  • Citroen E-Mehari;
  • Hyundai Kona EV d a39 e 64 kWh;
  • Jaguar i-Pace;
  • Mitsubishi i-MiEV;
  • Nissan Leaf;
  • Renault Zoe;
  • Smart Fortwo Coupé e Cabrio EQ;
  • Smart Brabus Fortwo Coupé e Cabrio EQ;
  • Samrt Forfour EQ;
  • Smart Brabus Forfour EQ;
  • Tesla Model S;
  • Tesla Model X.

Auto elettriche con 3000 euro di bonus

  • Audi A3 e-tron Sportback;
  • Audi Q7 e-tron;
  • BMW 530e;
  • BMW Serie 740e;
  • BMW Serie 2 225xe Active Tourer;
  • BMW i8 Coupé e Roadster;
  • Hyundai Ioniq 1.6 Plug-in Hyibrid DCT;
  • Kia Optima 2.0 Gdi Plug-in Hybrid;
  • Kia Optima Wagon 2.0 Gdi 205 cv Plug-in Hybrid;
  • Kia Niro 1.6 Gdi DCT PHEV;
  • Range Rover Sport 2.0 Si4 PHEV;
  • Mini Cooper S E Countryman ALL4;
  • Porsche Panamera 2.9 E-Hybrid e 4.0 Turbo S E-Hybrid;
  • Volvo V60 T8;
  • Volvo S90 T8;
  • Volvo V90 T8;
  • Volvo XC60 T8;
  • Volvo XC90 T8.

Auto elettriche con 1500 euro di bonus

  • Dacia Logan 1.5 dCi da 75, 90 e 95 cavalli;
  • DS3 BlueHDi da 75 e 100 cv;
  • DS5 Hybrid 4×4;
  • Fiat Punto 1.3 MJT da 95 cv;
  • Kia Picanto 1.0 EcoGPL;
  • Kia Niro 1.6 Gdi DCT HEV;
  • Range Rover 2.0 Si4 PHEV;
  • Lexus CT Hybrid Business;
  • Mitsubishi 1.0 GPL e ClearTech GPL;
  • Porsche Cayenne 3.0 V6 E-Hybrid;
  • Skoda Citigo 1.0 MPI benzina/metano 3 e 5 porte;
  • Suzuki Celerio 1.0 Dualjet S&S Style;
  • Toyota Aygo 1.0 VVT-i 72 cv 5 porte x-fun;
  • Toyota Yaris Hybrid 5p (Cool, Active, Trend Red Edition, White Edition, Grey Edition, Cyan Edition);
  • Toyota Auris berlina 1.8 Hybrid Cool, Active e Business;
  • Toyota Auris Touring Sports 1.8 Hybrid Active e Business;
  • Toyota C-HR Hybrid 1.8 E-CVT;
  • Volkswagen up! 1.0 eco 3 e 5 porte.

Ci saranno ulteriori novità sugli incentivi auto elettriche? Non ci resta che attendere per vedere l’evoluzione della vicenza.





Altro su:



Approfondimento





NON HAI TROVATO
LE INFORMAZIONI CHE VOLEVI?

CERCA NEL SITO