Come Risparmiare sui Vestiti

Lavorare par-time nei negozi

In molti negozi, a chi ci lavora dentro, anche a tempo parziale, sono concessi sconti ulteriori quando si fanno degli acquisti. Oltre a ciò, in occasione di promozioni, offerte, liquidazioni o saldi di fine stagione, si può approfittare nell’immediato per aggiudicarsi capi di abbigliamento a prezzo fortemente ribassato.

Scegliere vestiti non eccentrici e dai colori poco sgargianti

Modelli e colori più tradizionali non passano di moda, possono essere adattati a diverse occasioni, e si possono indossare per diversi anni. Questo accorgimento consente di avere un mix di più abiti da accostare e indossare, anche se il numero di vestiti a disposizione è limitato.

Provare sempre la merce scelta

E’ bene sempre provare i capi che si intendono acquistare perché, se si cambia idea su un articolo esente da difetti, la sostituzione è a discrezione del commerciante e quindi non sempre possibile.

Acquistare a saldi e fuori stagione

Si può risparmiare comprando a saldi ottenendo forti sconti. Ricordarsi però di girare per i negozi qualche giorno prima dell’inizio dei saldi e, una volta individuato ciò che si vorrebbe acquistare, annotare il relativo prezzo per assicurarsi che una volta iniziati i saldi la percentuale di sconto applicata possa essere rapportata al prezzo iniziale.

Riguardo poi le compere di vestiti fuori stagione, i negozianti di solito sono ben felici di sbarazzarsi dell’invenduto concedendo dei prezzi minori per far posto alle nuove collezioni.

Dare un’occhiata su internet

Le aste online, il social shopping, i siti di e-commerce specializzati nella vendita di abbigliamento di qualità consentono di acquistare a prezzi convenienti.

Negli ultimi tempi poi sono sempre di più gli ecommerce di abbigliamento che, per conquistare fette di mercato più ampie, riducono i prezzi e talvolta non applicano nemmeno costi di spedizione, nemmeno in caso di cambio merce se si dovesse sbagliare la taglia o il colore.

Diventare fan delle pagine Facebook

Ormai è una prassi ben consolidata per i negozi di aprire pagine fan su facebook, attraverso cui tenere informati i propri clienti di promozioni, sconti e nuovi arrivi e talvolta lanciare offerte riservate agli iscritti.

Cercare i codici sconto

Se si ha l’abitudine di comprare su internet anche i vestiti, è bene ricordarsi ogni volta di assicurarsi che non siano disponibili online i cosiddetti codici sconto, ovvero quei coupon digitali che permettono di acquistare a prezzo più basso rispetto al listino praticato dal venditore.

Dove trovare i codici sconto

Si possono trovare sugli stessi di e-commerce (anche se piuttosto di rado) o in alternativa pubblicizzati sui motori di ricerca, promossi tramite banner pubblicitari e sulle pagine fan delle stesse aziende che vendono online.

Codici sconto e risparmio

Se comprare su internet già di per se permette in molti casi di risparmiare, grazie ai codici sconto è possibile aumentare la convenienza. Si consiglia pertanto, ogni qualvolta ci si appresti ad acquistare online, di fare una semplice ricerca finalizzata a spendere meno usufruendo di eventuali codici sconto disponibili.

Spendere di più per i capi che si indossano di più

Più si usa un capo, migliore deve essere la qualità, per non rischiare di dover ripetere l’acquisto dopo pochi mesi. Il discorso vale ad esempio per i vestiti, i giubbotti, i cappotti o robe del genere che possono durare anche anni se sono di buona fattura.

Nel dubbio, non comprare

Se si è indecisi sull’acquisto di un capo, meglio rimandare piuttosto che ritrovarsi con un nuovo indumento nell’armadio che non si indosserà mai. Fare attenzione anche ai commessi perché quelli più bravi sanno come sfruttare l’indecisione del cliente per concludere la vendita.

Se proprio si vuole comprare qualcosa e non si è certi che sia quello che si stava cercando, chiedere comunque al negoziante di autorizzare (magari scrivendolo sullo scontrino) il cambio merce nei giorni successivi.

Prendersi cura dei propri vestiti

Far durare il più a lungo possibile gli indumenti acquistati, è un altro buon modo per risparmiare sull’abbigliamento.

E’ bene quindi seguire alla lettera le indicazioni per il lavaggio riportate in etichetta, ricordandosi anche di lavare i vestiti e qualsiasi altro indumento girandoli al rovescio, per evitare che gli sfregamenti creati durante il lavaggio (sopratutto in lavatrice) non facciano consumare il tessuto.

Occhio anche alle alte temperature che possono restringere i capi di cotone o infeltrire quelli di lana. Con gli attuali detersivi in commercio poi, anche se si lava a basse temperature, si ottengono comunque dei capi ben puliti.

Adottando questi piccoli accorgimenti diventa facile spendere meno sull’abbigliamento spendendo meno.




Pagina Precedente


Vota l'Articolo


1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle6 Stelle7 Stelle8 Stelle9 Stelle10 Stelle
(80 voti - media: 10,00 su 10)
Loading...

Altro su:




Leggi Anche: