Risparmiare in Cucina Riducendo gli Sprechi di Gas e Corrente

Fornello a gas accesoEliminando o  riducendo gli sprechi di energia elettrica e gas si può risparmiare in cucina abbassando gli importi delle bollette. Bastano pochi semplici accorgimenti che, una volta adottati possono fare la differenza. Minor tempo impiegato e spese ridotte, senza rinunciare a a mangiar bene.

Risparmiare in cucina usando i coperchi

Se si usano le pentole normali è bene tener presente che, usando i coperchi, i liquidi o i cibi contenuti all’interno arrivano prima all’ebollizione perchè si riducono le dispersioni di calore.

Questo permette di ridurre i consumi di gas con un conseguente abbattimento dei costi in bolletta. Nella scelta dei coperchi al momento dell’acquisto, la preferenza deve ricadere in quelli trasparenti che consentono di controllare il grado di cottura dei cibi senza doverli sollevare.

 Risparmiare in cucina scongelando gli alimenti

Altro metodo efficace per limitare l’uso del gas in cucina è quello di tirar fuori dal freezer eventuali alimenti congelati qualche ora prima del loro utilizzo, in modo che lo scongelamento avvenga a temperatura ambiente.

Risparmiare in cucina usando il fornello adatto

Anche la scelta della giusta dimensione del fornello da utilizzare può influire nei consumi di gas in cucina.

Se il fornello è più grande del dovuto in rapporto alla dimensione della pentola utilizzata, si crea un inutile spreco di gas e di calore, oltre che  un superfluo innalzamento della temperatura sulle pareti della stessa.

Senza contare che, l’essiccazione conseguente dei cibi sulla superficie interna delle pentole, ne rende più lenta e difficoltosa la pulizia che si tramuta in un inevitabile maggior consumo di acqua, detersivi e sgrassatori.

Indicativamente è bene usare un fornello il cui diametro sia pari a circa la metà di quello della pentola poichè così facendo la fiamma si svilupperà sempre all’interno del fondo della stessa.

Risparmiare in cucina con la pentola a pressione

A differenza di quelle tradizionali, le pentole a pressione permettono di cucinare in minor tempo riducendo i consumi di gas oltre che di acqua (ne occorre molta meno).

Con la pentola a pressione infatti si accelera la cottura dei cibi grazie alle alte temperature che possono generarsi al suo interno (120 gradi).

Questo perchè viene eliminata l’evaporazione dell’acqua che sottrae calore, processo inevitabile nelle pentole tradizionali; di conseguenza le pietanze si cuociono prima.

Pentole a Pressione

Con la pentola a pressione, vista la minor dispersione di aromi naturali, si può limitare anche la quantità di spezie, sale e condimenti vari utilizzati.

Inoltre si può cuocere la carne e il pesce in 15 minuti, il riso in 7 minuti, i legumi in 20 minuti e cucinare bene risparmiando; e poichè i tempi di cottura sono più brevi, non si intaccano le preziose sostanze nutritive degli alimenti.




Altro su:



Condividi la notizia, basta un semplice click!