Risparmiare Energia Elettrica Eliminando gli Sprechi

Il risparmio energetico nelle abitazioni può essere ridotto semplicemente adottando dei piccoli accorgimenti che, sembra incredibile, permettono di abbattere i costi in bolletta di almeno il 20% all’anno. Basta solo modificare le proprie abitudini. Gli sprechi di energia nelle abitazioni domestiche sono tanti; occorre fare sempre del proprio meglio per eliminarli o almeno cercare di ridurli il più possibile.

I consumi energetici variano in base alle stagioni: d’inverno il dispendio è maggiore sopratutto per riscaldare la casa e l’acqua del rubinetto; d’estate invece si consuma maggior corrente elettrica per difendersi dal caldo.

In ogni caso si può fare molto: alcuni accorgimenti sono a costo zero, altri implicano piccole spesse. Il risultato finale sarà quello di veder ridotti i costi in bolletta con un conseguente risparmio di denaro.

Accorgimenti per sprecare meno energia in casa

Riscaldamento e risparmio: basta isolare casa da eventuali spifferi, installare doppi vetri o tapparelle, dotare le finestre di tende e abbassare di qualche grado l’impianto calorifero per ridurre i consumi.

Se ci sono stanze della casa che usate poco, potete dotare con pochi euro di spesa i termosifoni di valvole che permettono di escludere il riscaldamento dagli ambienti inutilizzati.

Negli ultimi tempi molto in voga (non tanto per moda ma perchè sono effettivamente efficienti e a consumi ridotti) le stufe a pellets, disponibili in commercio di diversi tipi e per tutte le esigenze.

Acqua calda risparmio: se si utilizzano quelli elettrici, prediligere gli scaldini piccoli che riescono a scaldare l’acqua in pochissimi minuti e spegnerli subito dopo.

Non c’è nemmeno bisogno di tenerli al massimo visto che già a 40 gradi, ad esempio se si deve fare la doccia, l’acqua risulta essere molto più calda di quanto il corpo umano possa sopportare.

Chi può permetterlo ottiene dei consistenti risparmi passando alle caldaie a condensazione o ancora meglio dotando casa propria di un cosiddetto scaldino solare, in special modo se si vive in luoghi soleggiati per diversi mesi all’anno.

Chi è pratico col fai da te potrebbe anche costruire uno scalda acqua solare a costo quasi zero impiegando sopratutto materiali riciclati, in modo da avere acqua calda gratis nei mesi caldi, e far si che in inverno l’acqua arrivi non proprio fredda nello scaldino riuscendo a raggiungere le temperatura voluta in un tempo assai minore.

Illuminazione e risparmio: se ancora non lo avete fatto, dotatevi di luci e lampade a basso consumo poichè abbattono il dispendio di energia considerevolmente, sopratutto se si opta per le lampade a led.




Altro su:



Condividi la notizia, basta un semplice click!