Risparmiare e guadagnare col car sharing

guadagnare e risparmiare col car sharingQuando la condivisione fa bene anche all’ecosistema, ecco che arriva il car sharing, ovvero il business della mobilità sostenibile. Il nuovo servizio tutto italiano, consente di mettere in contatto chi necessita di un passaggio con l’automobile con chi condivide il proprio autoveicolo perchè effettua lo stesso tragitto.

Benefici per il pianeta, vantaggi per chi usufruisce del servizio, convenienza per chi mette a disposizione il proprio mezzo di trasporto.

La mobilità sostenibile è utile a 360 gradi.

Innanzitutto circolando meno veicoli si produce un minor quantitativo di emissioni inquinanti a vantaggio della qualità dell’aria.

Inoltre, come già accennato, ci sono diversi vantaggi sia per i passaggeri che per il conducente del veicolo.

Il Car sharing, detto anche road sharing o car pooling, da poco ha la sua casa sul web italiano.

Attraverso il nuovo servizio, chi ha bisogno di un passaggio può contattare e incontrare persone con cui condividere gli spostamenti, o che appositamente metteranno la propria auto a disposizione per accompagnarli nel posto indicato.

Qualcosa in più del car sharing, deriva proprio dall’ultimo punto appena espresso.

Questo perchè se non si trova nessuno con cui condividere un percorso comune, c’è sempre la possibilità di farsi accompagnare appositamente da altri utenti che previo rimborso spese preventivamene concordato, saranno ben lieti di assolvere all’incarico affidato.

Di questi tempi in cui risulta sempre più difficile trovare un lavoro, potrebbe essere una buona opportunità di guadagno per chi può impiegare il proprio tempo libero.

Riduzione del traffico e del fabbisogno di parcheggi, abbassamento dei costi di viaggio per ogni sinolo passeggero, riduzione dell’inquinamento e abbassamento dei consumi energetici, opportunità di guadagno e socializzazione.

Questo è quanto promette Carfriends, attraverso le pagine del sito internet recentemente attivato.

Un progetto finalizzato a promuovere lo sviluppo di una mobilità sostenibile grazie all’ausilio del web, attraverso cui domanda ed offerta si incontrano in maniera facile ed intuitiva.

Grazie ad un sistema avanzato di geolocalizzazione, gli utenti riescono a trovare i contatti più corrispondenti ai criteri di ricerca inseriti con margini di tolleranza molto specifici.

Il tutto attraverso una semplice iscrizione gratuita e l’eventuale pagamento di una modesta commissione (1 euro attraveso paypal) per il servizio  fornito da Carfriends, che consente di accedere al profilo dell’autista ed ai suoi recapiti nell’eventualità in cui un utente si rende disponibile a fare da autista.

Questo per quanto riguarda i passeggeri.

Per l’iscrizione al servizio come autisti invece, restano invariate le fasi iniziali di registrazione al servizio.

In seguito all’attivazione dell’account, bisognerà completare i dati autista inserendo da 1 a 5 province per le quali ci si vuole candidare.

Successivamente si potrà accedere alla pagina dai un passaggio e verificare la presenza di eventuali richieste nelle città precedentemente indicate.

A questo punto basterà un semplice click su conferma disponibilità per assumere l’impegno di accompagnare il richiedente nel luogo indicato.

Gli accordi finali sul trasferimento potranno essere presi direttamente con il passeggero che contatterà personalmente l’autista.

La notifica avviene via email o, in alternativa, è possibile attivare il servizio sms per essere informati se un utente richiede un percorso nelle provincie prescelte.

Il pianeta, i passeggeri, gli autisti, l’intermediario: una volta tanto ci guadagnano tutti.

Senza dubbio vincente l’idea messa in atto dal team Carfriends.

Photocredit: Flickr.com/Rev0lvin



Altro su
>

Condividi la notizia, basta un semplice click!