Nuovi Business dai Rifiuti: Eco Scraps

Che i rifiuti siano un business non è una novità. Dallo smaltimento, alla raccolta differenziata, al riciclo, il giro d’affari sicuramente è uno dei più proficui in assoluto specie negli ultimi decenni. Perfino la criminalità organizzata ha fiutato l’affare, come spesso è emerso da tanti fatti di cronaca.

Per fortuna c’è anche tanta gente onesta che, rispettando la legge, trova il modo di fare soldi sfruttando in maniera innovativa il business dei rifiuti.

Stavolta l’innovativo sistema per trarre profitto da ciò che andrebbe a finire irrimediabilmente nelle discariche arriva dagli states.

In America infatti ogni anno, vengono buttati nella spazzatura circa 30 milioni di tonnellate di cibi e prodotti commestibili.

Le stime corrispondono al 25% di tutti gli alimenti prodotti.

Gran parte di questa tipologia di rifiuti proviene in larghissima parte da supermercati, ristoranti e negozi.

Perchè non trasformare tutto questo spreco di cibo in qualcosa di utile e redditizio allo stesso tempo?

Ed ecco che quello che solitamente andava a finire nelle discariche è diventato un vero e proprio affare, trasformandosi in terriccio organico ricco di sostanze nutritive.

Ideatrice del nuovo business dei rifiuti è stata Daniel Blake, studentessa della Brigham Young University.

Il progetto si chiama Eco Scraps e consiste nella trasformazione dei rifiuti alimentari in compost organico ovvero, terra da giardino totalmente ecologica e priva di sostanze chimiche.

Il progetto si è classificato al secondo posto al Social Venture Competitions ed è stato uno dei vincitori del Ventures Sparkseed 2010.



Altro su

Condividi la notizia, basta un semplice click!