Guadagnare col Working Capital

In alternativa, se si ha la fortuna di risiedere in zone vicine alle città scelte per il working capital tour, si può esporre il proprio progetto personalmente.

Dato che non  sono riuscito a trovare informazioni più dettagliate in merito, nel dubbio credo sia meglio presentare la domanda anche online.

Questo perchè non so in che modo vengono selezionati coloro che poi espongono le proprie idee nel corso delle tappe del tour stesso.

Magari si può provare a chiedere chiarimenti via e-mail.

Nel 2009 le tappe del tour hanno toccato Catania, Roma, Torino, Firenze, Napoli, e Milano.

Per il 2010 sono stati programmati incontri a Bari, Bologna, Roma, ecc.

Il calendario aggiornato delle date si può consultare sul sito del working capital.

L’iniziativa, seppur valida, fa emergere qualche perplessità riguardo alla metodologia applicata nella valutazione dei progetti.

Tre minuti a disposizione per spiegare il progetto e tre minuti di tempo per rispondere alle domande dei probabili finanziatori.

Rifacendomi ad un concetto (che condivido) espresso da Davide Pozzi,  “Non credo che la bontà di certi modelli possa essere esposta, e soprattutto compresa, da chi ci deve mettere dei soldi, in soli 3 minuti.

Probabilmente in un arco di tempo così ristretto non verrebbe  compreso neanche Twitter”.

Un creativo giovane, causa inesperienza ed emozione, avrebbe sicuramente problemi ad esprimersi in pubblico.

Ne consegue il rischio che, idee meno innovative ma esposte al meglio, potrebbero essere valutate positivamente rispetto a progetti maggiormente innovativi ma espressi in maniera inadeguata.

Dove dovrebbe emergere il progresso, potrebbero evidenziarsi solo le doti comunicative.

Pertanto, premesso di avere un’idea o un progetto realmente valido, ciò che può fare la differenza è senz’altro la comunicazione; almeno per quanto riguarda il primo approccio.

Per presentare un progetto al meglio, riscuotere il consenso degli investitori, ed accedere ai finanziamenti del Working Capital, è bene pianificare anche la spiegazione verbale dello stesso.