Paysafecard: per Acquisti Anonimi e Sicuri Online

paysafecardVuoi comprare su internet in modo anonimo e sicuro, senza lasciare i tuoi dati e senza avere carta di credito?

Non c’è niente di meglio di paysafecard, il sistema molto simile ai contanti che grazie a dei semplici codici numerici ti protegge da truffe, phishing e non necessita nemmeno di conto corrente.

In questi ultimi tempi, sempre più persone sono alla ricerca di sistemi anonimi per comprare online, sia perchè vogliono proteggere la propria privacy, ma sopratutto perchè, nel nuovo Isee, è obbligatorio riportare anche gli estremi delle carte prepagate.

E quando dico estremi non intendo i dati del possessore ma anche la giacenza media oltre che il saldo al 31 dicembre dell’anno di riferimento.

Peccato solo che ottenere queste informazioni sia piuttosto complesso e a volte quasi impossibile, salvo fare complicati calcoli, col rischio di sbagliare (anche se si parla di pochi euro annui) e vedersi affibbiare una bella multa dall’Agenzia delle Entrate.

Per fortuna si possono evitare queste complicazioni usando un sistema molto conosciuto in tutto il mondo seppure ancora poco usato in Italia, che prende il nome di Paysafercard.

Comprare Anonimamente su internet

Per tutti gli utenti internet alla continua ricerca di strumenti di pagamento sicuri e flessibili, che vogliono restare anonimi, oppure ancora non si fidano ad usare la carta di credito nei negozi online, questo è metodo ideale.

Se finora hai sempre usato Paypal o Postepay, ma col nuovo indicatore della situazione economica equivalente vuoi evitare di incappare in sbagli che potrebbero tradursi in cartelle esattoriali, questa è la soluzione fatta apposta anche per te.

Paysafecard

Lo strumento di pagamento PaySafecard infatti, nonostante i vantaggi indicati precedentemente, è molto facile da usare e alla portata di tutti.

Funziona in questo modo: può essere acquistato in tutte le ricevitorie sisal lottomatica, scegliendo il taglio dell’importo desiderato, al quale viene abbinato un codice segreto, equivalente alla cifra pagata.

Per l’acquisto di paysafecard (detto anche PSC), si può scegliere tra i valori 10, 25, 50 o 100 Euro. Se si acquistano più PIN si possono pagare importi più elevati, fino ad un massimo di mille euro.

Utilizzo del credito

Ovviamente il credito comprato non deve essere speso necessariamente tutto in una volta.

Se però resta inutilizzato per più di 12 mesi, a partire da quel momento in poi saranno decurtati dal credito stesso 2 euro al mese per ogni pin disponibile.

Per evitare che ciò accada, basta farsi i conti prima, decidere cosa e dove acquistare online, il relativo prezzo, e fare una ricarica del valore corrispondente.



O in alternativa non far passare un anno prima di consumare il credito comprato (il residuo può essere controllato nell’area privata del sito ufficiale).

Nella sezione Credito del sito web ufficiale si può consultare oltre al saldo anche i movimenti della card inserendo il numero segreto in un apposito campo.

Praticamente con il borsellino elettronico indicato, è come avere soldi in tasca da spendere su internet, per mezzo di un pin a 16 cifre, equiparato al denaro contante, non nominativo e spendibile al portatore (il possessore del pin).

Dopo l’acquisto ci si collega ad internet, si compra comodamente e si paga semplicemente inserendo la stringa numerica corrispondente.

Paysafecard si acquista senza costi e senza commissioni in più di 480 mila punti vendita del mondo, presso bar, tabaccherie, birrerie, stazioni di servizio, ricevitorie Sisal, supermercati, edicole, o comunque in tutti i negozi che riportano il logo Paysafecard o E-Pay.

Sul sito ufficiale basta inserire la città in cui ci si trova e pochi secondi dopo veder apparire su una mappa tutti i negozi in cui è disponibile.

Dove acquistare con paysafecard

Anche se ancora in Italia non sono tanti gli store che accettano questo tipo di pagamento, c’è da dire che in compenso si può comprare tutto quello che si vuole su Amazon, il negozio di vendita online più grande, rapido assortito e sicuro al mondo, attraverso i buoni regalo.

Quindi ricapitolando, se ad esempio ho visto un lampadario che mi piace, vedo quanto costa comprese le spese di spedizione, acquisto paysafecard per il valore corrispondente, lo converto in buoni regalo e concludo l’acquisto su Amazon.

Senza usare conto corrente, carta di credito, bancomat o qualsiasi altro strumento tracciabile.

A tal proposito però è bene specificare che la non tracciabilità è intesa solo ai fini isee, nel senso che non avendo intestatario, non dovrò indicarla nella dichiarazione sostitutiva unica.

Non dovrò quindi fare nessun calcolo di giacenza media o saldo a fine anno, eliminando qualsiasi impiccio.

Il nome e i dati di chi fa l’acquisto ovviamente compariranno sulla fattura e sull’indirizzo di spedizione indicato al momento dell’acquisto online.

Ma se si tratta di poche centinaia di euro all’anno (o anche più a patto di non sforare un tetto di spesa corrispondente a più del 20% del proprio reddito dichiarato) non c’è niente di cui preoccuparsi.

Se invece cerchi una carta prepagata anonima, per comprare senza che nessuno lo sappia, mi dispiace deluderti ma al momento in Italia, strumenti di questo tipo non ne esistono perchè è vietato dalla legge.





Vota l'Articolo


1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle6 Stelle7 Stelle8 Stelle9 Stelle10 Stelle
(26 voti - media: 9,88 su 10)
Loading...

Altro su:




Approfondimento





NON HAI TROVATO
LE INFORMAZIONI CHE VOLEVI?

CERCA NEL SITO