Chiavetta Internet Migliore per Navigare piĂą Veloci: Come Sceglierla

In rete si trovano centinaia di esempi da cui prendere spunto, anche piuttosto veloci da  realizzare e abbastanza efficaci.

In molti casi l’efficacia va al di sopra delle aspettative. Spendere una mezzoretta di tempo per realizzarne uno ne vale la pena visto che molti utenti ne parlano bene pur essendo di una semplicità disarmante.

Se dopo aver scelto la migliore chiavetta internet avete ancora problemi di collegamento, potete approfondire l’argomento delle antenne aggiuntive fai da te per migliorare la potenza del segnale.

 Ci sono le soluzioni al problema di tipo commerciale. Sono delle piccole antennine il cui costo varia dai 40 euro circa fino ad un centinaio di euro.

L’Azienda NovaMedia ad esempio, ha immesso sul mercato un’antenna chiamata Modem Mate che accoppiandosi elettromagneticamente a quella interna contenuta nella chiavetta Internet.

In questo modo trasferisce la maggior parte dell’energia a radiofrequenza dalla pennetta all’antenna e, in senso inverso, inietta nell’antenna interna della pennetta il segnale molto più forte che la Modem Mate capta dalla stazione radio base della rete cellulare.

Con questo sistema assicurano che il segnale ricevuto e trasmesso è molto più efficace e consente di migliorare l’efficienza del sistema.

Il risultato è un minore assorbimento di energia da parte della chiavetta, una minore potenza dispersa nell’ambiente circostante e indirizzata più specificamente verso la rete radiomobile; di conseguenza, una connessione più stabile e più veloce.

Modem Mate viene fornito con un’antenna alta circa 14 cm e si puó collegare in maniera piuttosto rapida direttamente al display del notebook o del computer.

Indicatissima, dunque, per chi vive in zone in cui il segnale, pur essendo presente risulta debole. Il costo della Modem Mate di Nova Media è circa  40 euro ed è acquistabile online.

Preciso che non ho avuto modo di sperimentarla di persona. A dover di cronaca mi sembra giusto citare un’altra antenna che dovrebbe avere più o meno la stessa funzione.

Stavolta sto parlando di un prodotto italiano realizzato dall’Azienda Protel, commercializzata a circa 100 euro. Anche in questo caso non sono in grado di dire se l’antenna sia efficace o meno. Inoltre, sul sito della casa produttrice, non ci sono specifiche tecniche o schede descrittive.

Su molti forum e commenti nei blog ho trovato diversi messaggi che parlano positivamente del prodotto ma hanno tutta l’aria di essere messaggi di spam veri e propri.

Questo perchè si ripetono identici in tutto e per tutto a mò di copia e incolla ovunque venga trattato l’argomento.

L’unico che mi è apparso più realistico ho deciso di pubblicarlo testualmente: “La scatoletta protel (amplificatore di segnale) deve essere installata all’aperto e utilizzare un cavo (da 3 a 5 mt) da collegare alla uscita antenna esterna della chiavetta.



Il costo è di circa 100€ (prodotto+spedizione) e sembra che l’amplificatore aumenti tanto il segnale ma che la metà sia disperso nei 5 mt di cavo; con 3mt (che aiuterebbe) non arrivi di certo lontano”.

Altri link utili: schema di un riflettore parabolico semplicissimo da costruire che funziona a qualsiasi frequenza, su Napoli wireless; altri esempi di antenna fai da te disponibili a questo link.

Detto questo, ognuno tragga le proprie conclusioni.

Affrontiamo ora il discorso relativo alla configurazione delle chiavette. Attualmente quelle in commercio sono quasi tutte plug and play (autoinstallanti).

Può succedere però di dover cambiare operatore e quindi sim. Siccome le impostazioni sono diverse per ogni compagnia telefonica, è bene conoscere i relativi parametri da inserire.

Parametri TIM

APN: ibox.tim.it
Nome connessione: a scelta (ad esempio: Connessione Tim)
Nome utente: lasciare il campo vuoto
Password: lasciare il campo vuoto
Indirizzo IP: Dynamic
DNS primario: 195.120.29.30
DNS secondario: lasciare il campo vuoto.

Parametri WIND

APN: internet.wind
Nome connessione: a scelta (ad esempio: Connessione WIND)
Nome utente: lasciare il campo vuoto
Password: lasciare il campo vuoto
Indirizzo IP: Dynamic
DNS primario: 212.245.255.2
DNS secondario: lasciare il campo vuoto

Parametri TRE

APN: tre.it
Nome connessione: a scelta (ad esempio: Connessione TRE)
Nome utente: lasciare il campo vuoto
Password: lasciare il campo vuoto
Indirizzo IP: Dynamic
DNS primario Automatico
DNS secondario: lasciare il campo vuoto

Parametri VODAFONE

APN: web.omnitel.it
Nome connessione: a scelta (ad esempio: Connessione VODAFONE)
Nome utente: lasciare il campo vuoto
Password: lasciare il campo vuoto
Indirizzo IP: Dynamic
DNS primario 10.127.1.41
DNS secondario: lasciare il campo vuoto

Poichè questi parametri nel tempo potrebbero essere cambiati dagli operatori, è bene in caso di problemi controllarli sui siti delle relative compagnie telefoniche.




Pagina Precedente




Approfondimento





NON HAI TROVATO
LE INFORMAZIONI CHE VOLEVI?

CERCA NEL SITO