Risparmiare Benzina Pagandola 1 Euro al Litro

Che il prezzo del petrolio salga o scenda, il costo del carburante (benzina, diesel e gas) continua ad aumentare, influenzato da diversi fattori. Da oggi c’è un nuovo modo per risparmiare sul prezzo della benzina pagandola molto meno a determinate condizioni.

Gli automobilisti italiani, tartassati dalla crisi, le imposte e il caro carburante, sono sempre alla ricerca di nuovi modi per risparmiare benzina.

La novità di oggi promette di far risparmiare benzina riportando il prezzo ad un euro al litro a prescindere dal prezzo di mercato.

La novità è stata presentata oggi da Fiat, che offre a tutti coloro che acquisteranno un’auto nuova (di qualsiasi modello e cilindrata) del Lingotto, l’opportunità di pagare la benzina un euro al litro per 3 anni, tutte le volte che vanno a fare rifornimento.

Lo  sconto è reso possibile grazie all’accordo siglato tra il marchio automobilistico di casa Agnelli e e il gruppo petrolifero Api.

L’offerta è valida fino alla fine del mese, anche se non si esclude che, qualora l’iniziativa riscuota successo, che possa essere prorogata ulteriormente.

Benzina a un euro: come funziona

Il bonus vale fino alla fine del 2015, ma ha delle lievi differenze in base al tipo di auto acquistata.

Comprando una Fiat Punto, si ha diritto a 1.700 litri di carburante al prezzo di un euro, ed a prescindere da eventuali aumenti;

se si acquista una Bravo oppure una Doblò o una Freemont turbodiesel i litri salgono a 2.500;

bonus di 45 mila km della Bravo Multijet e di 23 mila per la 500 a benzina.

Praticamente, convertendo in denaro lo sconto applicato sul prezzo del carburante, è come se si acquistasse l’auto con uno sconto di circa 1500 euro, ovvero ovvero abbastanza in linea con quello applicato sull’acquisto del nuovo di un’automobile di qualsiasi altra marca.

C’è da dire però che, visti i repentini aumenti della benzina, lo sconto si potrebbe rivelare ben più corposo.

Benzina a un euro cosa c’è da sapere

Per usufruire del bonus benzina Fiat, chiaramente bisogna, oltre all’acquisto dell’auto, recarsi a fare il pieno solo presso i distributori convenzionati, che sono circa 4000 in tutta Italia.

Altre tecniche per spendere meno su benzina e diesel

Tra le tecniche più utilizzate per la loro efficacia, ricordiamo innanzitutto la buona abitudine di  fare il pieno presso i distributori low cost, detti anche pompe bianche o distributori no logo.

Oltre ad acquistare benzina o diesel presso i suddetti distributori, c’è un’altro modo per risparmiare carburante e consiste nell’adottare un corretto stile di guida, fare manutenzione periodica del mezzo ed evitare di lasciare ingombri inutili in macchina.




Altro su:



Condividi la notizia, basta un semplice click!