Incentivi Veicoli a Basse Emissioni in Arrivo

Finalmente in arrivo i bonus per l’acquisto di veicoli ecologici; risorse disponibili: 120 milioni di euro per il triennio 2013/2015 non appena sarà pronto il decreto attuativo a cura del Ministero del Tesoro e dello Sviluppo Economico previsto per la fine del mese di marzo.

Dopo ripetuti rinvii, i termini e le modalità di erogazione degli incentivi (che sarebbero dovuti partire dai primi di gennaio di quest’anno) sono finalmente in dirittura d’arrivo, tant’è vero che si possono già effettuare le prenotazioni.

Bonus auto ibride o elettriche

Chi acquisterà un veicolo elettrico o ibrido usufruendo degli incentivi statali avrà diritto ad uno sconto aggiuntivo di ben 5 mila euro per l’acquisto di un mezzo dalle emissioni inferiori ai 50 g/km di CO2.

Incentivi ridotti a 1200 euro se invece si compra un mezzo a emissioni ridotte ma che comunque superano i 50 g/km pur mantenendosi entro i 95 g/Km di CO2.

Il bonus per l’acquisto di mezzi ecologici è valido anche per auto che fanno utilizzo di carburanti come il GPL e il metano, oltre che quelle a bifuel.

Incentivi auto ecologiche: chi può usufruirne

Gran parte del bonus per i veicoli ecologici è destinato essenzialmente all’acquisto di mezzi dedicati al trasporto pubblico o aziendale dato che gli stessi si caratterizzano dal fatto che, rispetto ai veicoli per uso privato, percorrono molti più chilometri all’anno.

Sul totale delle risorse disponibili, ben 35,5 milioni di euro sono appunto riservati alla mobilità pubblica e sostenibile.

Rientrano in questa tipologia i mezzi dedicati al car sharing, i veicoli a noleggio, i taxi, i servizi di linea e comunque tutti i mezzi ad uso esclusivamente aziendale.

La scelta di destinare gran parte delle risorse sugli incentivi ai mezzi dalle emissioni ridotte alla mobilità sostenibile pubblica ha l’obiettivo di promuoverne l’uso anche tra le fasce di automobilisti ancora scettici nei confronti dei veicoli ecologici.

Per usufruire dell’incentivo occorre rottamare un veicolo che abbia almeno 10 anni di vita.

Nessuna limitazione di sorta per accedere ai fondi destinati all’acquisto di veicoli con emissioni non superiori a 95 g/km.

In tal caso infatti, vista la minor diffusione di veicoli elettrici ed ibridi, potranno usufruire del bonus anche i privati cittadini senza alcuna eccezione (disponibilità di risorse riservate 4,5 milioni di euro).

Chi è interessato all’acquisto di un’auto a basse emissioni potrà usufruire, oltre che degli incentivi statali, anche degli sconti sulle auto ecologiche effettuati dalle case automobilistiche al fine di accaparrarsi il maggior numero di clienti possibile.




Altro su: >



Condividi la notizia, basta un semplice click!