Fare Soldi Indossando Magliette

Fin dagli albori del web, molti navigatori hanno cercato nuovi e originali modi per fare soldi con internet. Analizzando le strategie adottate da chi è riuscito nell’intento, ermerge un fattore molto comune: le idee vincenti sono state spesso le più semplici, talmente semplici, da sembrare anche le più impensabili.

Il caso analizzato oggi è un esempio lampante di come le trovate apparentemente banali, possano riscuotere successo al di sopra di ogni aspettativa.

Fare soldi indossando magliette: questa è l’impresa riuscita a Jason Sadler, 26 anni, dalla Florida, con iwearyourshirt.

Jason, ha dato vita al suo business nel 2008 con l’intento di di indossare T-shirt con tanto di marchio e slogan personalizzato fornite da aziende committenti, per poi utilizzare i social media e promuovere il prodotto o servizio.

Precisazione aggiuntiva: se vorresti prendere spunto ma non ne vuoi sapere di indossare tshirt, esistono altri metodi per fare soldi con le magliette.

Il progetto si è rivelato subito vincente tanto da permettere all’ideatore di guadagnare in media circa 90 mila dollari l’anno semplicemente indossando le magliette sponsorizzate.

Non ho ben compreso il modo in cui vengono applicate le tariffe per il servizio di cartellonistica umana a mezzo magliette.

Secondo quanto riportato sul sito, il presidente della società Jason Sadler fino all’anno scorso si faceva pagare 1 dollaro per il 1° di gennaio, 2 dollari per il due , 3 per il tre, e così via.

Con questo meccanismo, il prezzo più alto per un giorno di pubblicità risulta essere il 31 di dicembre; l’ultimo dell’anno infatti, per usufruire della pubblicità sulle magliette bisogna sborsare la modica cifra di 365 dollari.

Nel caso in cui un cliente acquista più giorni il prezzo è diverso: l’importo settimanale ad esempio ammonta a circa 615 dollari mentre quello mensile a 1.500 dollari.

In tal modo i guadagni annuali seppur minori, restano comunque di tutto rispetto.

Nel 2010 a indossare le magliette sponsorizzate insieme a Jason si è aggiunto Evan ed anche i prezzi si sono raddoppiati.

Questo però non ha frenato la raccolta pubblicitaria, tant’è vero che per l’anno in corso nel calendario c’è il tutto esaurito fino alla fine di ottobre.

Per trovare qualche spazio libero infatti, bisogna scorrere i mesi di novembre e dicembre periodi in cui qualche sporadico vuoto è ancora disponibile (19 giorni in totale fino a fine anno).

Come funziona il business delle magliette pubblicitarie

Innanzitutto Jason ed Evan si infilano le magliette e cominciano a scattare foto ed a girare piccoli video.

Poi scrivono dei post, li pubblicano sul blog ed aggiornano lo stato dei propri profili Facebook con le nuove immagini in cui indossano le magliette raffiguranti lo sponsor del momento.

Qui cominciano a dialogare con seguaci, amici e fan. Le altre fotografie scattate le inseriscono su Flickr, e su Twitter vengono lanciati dei messaggi sempre inerenti l’azienda pubblicizzata.

Successivamente i due t-shirt indossatori realizzano dei video in cui parlano del prodotto – servizio in questione facendo ben attenzione che le magliette siano sempre in primo piano.

I video vengono poi caricati sull’apposito canale di Youtube.

L’insieme di visite generate dai social network utilizzati, si convertono in pubblicità per lo sponsor.

Sarà per il fatto che tra amici su Facebook, seguaci su Twitter, iscritti su Youtube ecc riescono a raggiungere circa 40.000 utenti, sarà che l’idea ha fatto il giro del cosmoweb, sarà altro, una cosa è certa: il progetto è diventato un sistema vincente per guadagnare denaro; senza neanche tanti investimenti.

Ancora convinto che fare soldi su internet sia davvero così difficile?



Altro su
>

Condividi la notizia, basta un semplice click!