Staffetta Generazionale per Combattere la Disoccupazione

In passato, con scarso successo, già altre volte si era tentato di introdurre nell’ordinamento italiano la staffetta generazionale: ci hanno già provato gli allora Ministri del Lavoro Franco Marini nel 1991, Tiziano Treu nel 1997, Cesare Damiano nel 2007.

Nuova staffetta generazionale: tutti i dettagli

Il provvedimento allo studio, che prevede una flessibilità per l’uscita dal mercato del lavoro, è un disegno di legge che era già stato depositato, ancor prima che il nuovo Governo si formasse, da Cesare Damiano, presidente della commissione Lavoro per il PD e Pier Paolo Barretta, attuale sottosegretario all’Economia.

Prepensionamento, flessibilità in uscita dal lavoro, part-time a lavoratori arrivati alla fine della carriera e prossimi alla pensione.

Questo per consentire alle aziende di  assumere due giovani con contratti a termine o un giovane con contratto a tempo indeterminato (nella pubblica amministrazione si tratterebbe di un giovane assunto ogni tre pensionati), grazie anche al sostengo statale consistente in un contributo al lavoratore in uscita, per evitare l’eventuale abbassamento della pensione.

Gli eventuali nuovi posti di lavoro, andrebbero ad assorbire in primis i 110 mila precari della pubblica amministrazione e i 70 mila vincitori di concorsi pubblici non ancora assunti, per poi passare agli altri giovani disoccupati.

Previsti anche la riduzione degli intervalli obbligatori tra un contratto a termine e l’altro e  incentivi a chi assume giovani attraverso un credito d’imposta ai lavoratori a bassa retribuzione per aumentarne il potere d’acquisto.

I fondi necessari per attuale tali interventi potrebbero essere reperiti ricorrendo al sostegno dei contributi elargiti dall’Unione Europea.

Nel frattempo, se sei in cerca di una occupazione, puoi consultare il nostro motore di offerte di lavoro, visto che il provvedimento, qualora venisse approvato, riguarderà solo 100 mila persone e quindi le probabilità di impiego derivanti dalla staffetta generazionale andrebbero a risolvere la disoccupazione solo in minima parte.