Risparmiare sul Riscaldamento Domestico

La bella stagione volge al termine ed è già tempo di pensare al modo in cui affrontare l’inverno spendendo il meno possibile sui costi di riscaldamento. Qualche consiglio per risparmiare coi rimedi fai da te e l’energia pulita fai da te.

Giacchè l’inverno è alle porte, prima che il freddo si faccia sentire è bene adottare qualche accorgimento per evitare che i mesi freddi portino il gelo anche al portafogli a causa di un maggior consumo energetico.

Usarla razionalmente e risparmiare energia, oltre ad evitare spreco di soldi, dovrebbe essere un dovere morale visto che le risorse del nostro pianeta sono limitate.

Ed ecco che quindi diventa prioritario ridurre gli sprechi e salvaguardare il pianeta dal crescente inquinamento ambientale.

Risparmiare isolando la casa

La prima cosa di cui tener conto è che se ci sono spifferi a porte e finestre, il calore prodotto dai termosifoni verrà in larga parte disperso aumentando i consumi di gas, gasolio, o altro combustibile usato per farli funzionare.

La soluzione migliore in questi casi sarebbe quella di sostituire gli infissi danneggiati con altri ad alta efficienza energetica, magari dotati di doppio vetro.

Se ciò non fosse possibile, si possono sempre usare delle guarnizioni adesive da attaccare nei punti in cui porte e finestre fanno passare l’aria.

Altra cosa utile da fare che comporta una spesa molto modesta, è quella di attaccare al muro, nei punti in cui ci sono i termosifoni che danno verso mura esterne, un foglio di alluminio a mo di quadro in maniera che il muro non assorba il calore disperdendolo verso l’esterno.

Inoltre è bene evitare che i termosifoni siano coperti da tende poichè anche in questo caso si crea una ulteriore dispersione di calore.

Risparmiare abbassando la temperatura

Basta ridurre anche di un solo grado la temperatura in casa, per diminuire il consumo energetico dell’impianto di riscaldamento.

Con un maglione addosso e la giusta temperatura, si sta bene lo stesso e si riducono i consumi.

Risparmiare differenziando il calore nelle stanze

Con una spesa modesta è possibile inserire un termostato per ogni termosifone o uno per ogni stanza.

In questo modo si può gestire in maniera più oculata la temperatura di ogni ambiente, riducendola maggiormente nelle stanze della casa meno frequentate ed ottenendo un ulteriore risparmio.

Risparmiare con gli scaldini a energia solare

Se possibile, dotare la propria abitazione di uno scaldino solare, meglio conosciuto come caldaia a energia solare.

Tale apparato permette di ottenere ottimi risultati anche nelle zone d’inverno poco soleggiate, a patto di avere un impianto ben dimensionato ed un buon serbatoio capiente in grado di mantenere l’acqua calda per diversi giorni anche se il cielo è nuvoloso.

Gli impianti solari per l’acqua calda riescono a soddisfare all’incirca il 90% del fabbisogno di acqua calda per il periodo che va da aprile ad ottobre.

La produzione aumenta ed i periodi si allungano quanto più a sud dell’Italia ci si trova.

Risparmiare coi pannelli solari ad aria

Seppur non molto conosciuta, esiste una tipologia di pannelli solari denominati ad aria che consentono di aumentare la temperatura in casa anche nei giorni in cui il sole è scarso.

Vero è che se piove o il cielo è completamente nuvoloso non producono alcun beneficio.

Basta però qualche timido raggio di sole per far innalzare la temperatura in casa di diversi gradi.

Visto il prezzo ormai alla portata di tutti, vale la pena valutarne l’acquisto tenendo conto anche del fatto che sono facili da installare e non hanno bisogno di alcuna manutenzione.

Risparmiare con l’autocostruzione solare

Di progetti per impianti a energia solare fai da te in internet se ne trovano a bizzeffe, ben dettagliati e accompagnati da spiegazioni passo passo che ne rendono semplice la realizzazione.

Diverse persone lo hanno già fatto ottenendo risultati che non hanno nulla da invidiare alle soluzioni in commercio.

Senza contare della soddisfazione ottenuta dall’aver realizzato con le proprie mani un sistema ad energia solare funzionante, efficace e completamente autoprodotto.

Se si possiede un minimo di dimestichezza coi lavori manuali, ricorrendo al fai da te è possibile autocostruirsi lo scaldino solare o il pannello ad aria.



Vota l'Articolo

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle6 Stelle7 Stelle8 Stelle9 Stelle10 Stelle
(1 voti - media: 10,00 su 10)
Loading...

Altro su

Condividi la notizia, basta un semplice click!