Mare Economico: Risparmiare su Sdraio e Ombrelloni

mare economicoSpendere meno andando al mare, risparmiando anche sui costi relativi a ombrelloni, lettini e sdraio. Questa la tendenza vacanze low cost per il 2013 che vede ridursi ulteriormente il budget a disposizione delle famiglie che ancora possono permettersi di trascorrere un periodo di ferie.

Per andare incontro alle esigenze dei vacanzieri, i gestori degli stabilimenti balneari si stanno sempre più adeguando al momento di crisi, proponendo soluzioni a basso costo e risparmiose, per chi non vuole rinunciare ad andare in spiaggia, pur potendosi permettere di spendere molto meno rispetto alle scorse stagioni vacanziere.

Spiagge low cost: le offerte degli operatori

Per contrastare la crisi ed evitare che i turisti rinuncino, per risparmiare, a lettini ombrelloni e sdraio, in molte spiagge si è andati oltre il contenimento o l’abbassamento dei prezzi.

Se in primis occorre ricordare che sdraio e ombrelloni costano meno quanto più lontani sono posizionati rispetto al bagnasciuga, non bisogna trascurare nemmeno quanto di seguito indicato.

C’è chi propone offerte e sconti, chi offre ombrelloni e cabine condivise tra più famiglie o gruppi diversi di persone, chi rimborsa il costo sostenuto per andare in spiaggia se si mette a piovere, chi propone prezzi simbolici riservati ad un tot giornaliero di persone, ad esempio le prime 20 che ogni giorno arrivano in spiaggia.

Anche al mare non mancano le offerte 3×2 o l’ingresso a cronometro, consistente in un pacchetto di ore suddivise anche su più giorni settimanali, in cui si può usufruire dei servizi offerti dalla spiaggia a piacimento e senza costi aggiuntivi.

Non mancano gli ingressi gratuiti in spiaggia riservati ai bambini, gli abbonamenti settimanali che danno diritto a 2 giorni aggiuntivi di spiaggia sdraio e ombrellone gratis.

Cominciano ad arrivare inoltre, anche le offerte di pagamento rateale per usufruire della spiaggia, che non solo permettono di pagare con comode dilazioni, ma anche di abbattere di almeno la metà il normale prezzo di listino.

Altre promozioni per risparmiare al mare, riguardano le iniziative che si stanno replicando a macchia d’olio in molte zone d’italia.

Sostanzialmente si tratta di dare gli ombrelloni gratis in spiaggia, nei giorni infrasettimanali, agli anziani di età superiore ai 65 anni; in certi casi piuttosto che l’età, si prende come parametro di riferimento che permette di usufruire dei servizi gratuitamente negli stabilimenti balnerari, la soglia di reddito del singolo o della famiglia.

Non mancano gli sconti per gli universitari e nemmeno gli abbonamenti di ingresso in spiaggia con card elettronica, che possono essere utilizzati da chiunque la esibisca all’ingresso.

Qualcuno è andato oltre, offrendo la colazione compresa nel prezzo, il wi-fi gratis in spiaggia e tante altre iniziative comprese nel prezzo: palestra in spiaggia gratuita, corsi di ballo a zero spese, ginnastica in acqua a suon di musica con tanto di istruttore di ballo, sconti aggiuntivi alle mamme con figli, ecc.

Per approfittare delle valide le iniziative sopra descritte grazie alle quali si può spendere meno andando al mare, occorre informarsi prima di partire e verificare che le strutture presenti nel luogo di vacanze scelto, rientrino tra quelle che adottano iniziative di risparmio.

Spiaggia gratuita: a volte si può

Se approfittando delle numerose offerte spiaggia economica si riesce a risparmiare, talvolta al mare si può stare in spiaggia, comodamente sdraiati e al riparo dal sole, senza sborsare un solo euro.

Risparmiare in spiaggia andando in albergo o in hotel: a parità di luogo di villeggiatura oltre che di prezzi (se non addirittura talvolta a costi inferiori), si può scegliere una delle tante strutture che, oltre ad offrire il servizio ricettivo, fornisce anche l’accesso in spiaggia (magari privata), compreso nel pacchetto vacanze acquistato.

Spiaggia a costo zero in agriturismo o bed and breakfast: non di rado anche gli agriturismi e e bb possono avere la spiaggia privata e permettere di stare sdraiati e protetti dal sole vicino al mare senza spendere di più.

Sole e bagno gratis nelle strutture turistiche con piscina: chi non disdegna la piscina e magari la preferisce al caos delle spiagge affollate, può recarsi per le vacanze in qualche struttura turistica dotata di piscina privata. Per una tintarella ugualmente ammirabile, oltre che per nuotare senza spese extra.

Anche se molti ancora non lo sanno, ricordiamo infine che, a prescindere dal luogo, si può andare  in spiaggia senza pagare; nel caso di spiagge libere basta portare l’ombrellone da casa e il mare economico è assicurato.





Vota l'Articolo


1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle6 Stelle7 Stelle8 Stelle9 Stelle10 Stelle
(30 voti - media: 10,00 su 10)
Loading...

Altro su:




Leggi Anche: