Fondo Perduto al Sud: 50 Milioni di Euro alle Associazioni di Volontariato

Criteri per la valutazione dei progetti

Verranno valutati positivamente i Programmi che:
a) siano presentati da Reti nazionali in grado, attraverso le azioni proposte, di rafforzare le loro attività e presenza nelle regioni meridionali;
b) prevedano il rafforzamento della rete in termini di:
valorizzazione e qualificazione del lavoro delle organizzazioni aderenti;
– capacità di coinvolgere le organizzazioni aderenti nella governance;
– continuità e sostenibilità dell’azione, anche oltre il sostegno della Fondazione;
– positivo impatto sociale sulla comunità di riferimento, sia in termini di incidenza sul territorio che di ampiezza delle organizzazioni coinvolte;
c) dimostrino una coerenza complessiva della strategia di intervento, articolata in obiettivi, azioni, risultati attesi, risorse previste e tempi di realizzazione;
d) prevedano modalità di comunicazione efficaci e sostenibili per la promozione delle iniziative proposte, volte a favorire la condivisione con la comunità locale e la diffusione di modelli potenzialmente esemplari per altri territori.

Le Reti Locali: Caratteristiche e Criteri per la Valutazione

Caratteristiche
Le Reti locali sono aggregazioni di almeno 5 soggetti costituite in data precedente il 2 gennaio 2011 e formate per almeno il 75% da Organizzazioni di Volontariato, così come definite dalla Legge 266/91, con sede legale in almeno una delle sei Regioni di intervento della Fondazione (le Associazioni di Promozione Sociale non sono considerate organizzazioni di volontariato).



Criteri per la valutazione dei progetti
Verranno premiati i Programmi che:
a) siano presentate da Reti locali composte in prevalenza da organizzazioni con un‘esperienza pregressa e una presenza consolidata sul territorio, nonché capaci di generare iniziative e proposte efficaci e innovative sui territori meridionali;
b) prevedano un effettivo potenziamento, miglioramento e ampliamento dei servizi offerti ai cittadini;
c) prevedano il rafforzamento dell’azione di rete e del volontariato in termini di:
– valorizzazione e qualificazione dei volontari aderenti e delle risorse della comunità;
– capacità di coinvolgere i volontari aderenti nella governance;
– continuità e sostenibilità dell’azione, anche oltre il sostegno della Fondazione;
– positivo impatto sociale sulla comunità di riferimento, sia in termini di incidenza sul
territorio che di ampiezza dei volontari coinvolti;
d) dimostrino una coerenza complessiva della strategia di intervento, articolata in obiettivi, azioni, risultati attesi, risorse previste e tempi di realizzazione;
e) siano volti a promuovere la collaborazione e il coinvolgimento di soggetti di natura diversa (istituzioni, imprese, terzo settore…) e/o l’ampliamento della rete esistente ad altre Organizzazioni di Volontariato;
f) prevedano azioni in grado di coinvolgere soggetti tradizionalmente esclusi dai sistemi di partecipazione sociale (es. immigrati, anziani, disabili);
g) prevedano modalità di comunicazione efficaci e sostenibili per la promozione delle iniziative proposte, volte a favorire la condivisione con la comunità locale e la diffusione di modelli potenzialmente esemplari per altri territori.

Termini e Modalità di Presentazione delle Domande

Le domande con i relativi Programmi di sostegno, corredate di tutta la documentazione richiesta, devono essere compilate e inviate esclusivamente on line, attraverso la piattaforma Igrant messa a disposizione dalla Fondazione:
– per le Reti locali:
a) in Calabria o Puglia, le ore 17 del 27 febbraio 2014;
b) in Campania o Sardegna, le ore 17 del 6 marzo 2014;
c) in Basilicata o Sicilia, le ore 17 del 13 marzo 2014;
– per tutte le Reti nazionali entro le ore 17 del 20 marzo 2014.




Pagina Precedente




Approfondimento





NON HAI TROVATO
LE INFORMAZIONI CHE VOLEVI?

CERCA NEL SITO