Contratti Bancari: le Nuove Regole

Le nuove norme bancarie rappresentano un’importante novità per i cittadini che in tal modo sono maggiormente tutelati da possibili comportamenti poco corretti messi in atto dagli istituti bancari.

L’entrata in vigore delle attuali regole permette ai consumatori di poter annullare eventuali clausole che non tengono conto di tali principi e risultano svantaggiose.

Nel caso di mutui le banche devono obbligatoriamente trasmettere comunicazioni periodiche ai propri clienti, oltre che al momento della scadenza dell’accordo.

Questo per essere il più trasparenti possibile e fornire una informazione chiara in merito allo svolgimento del rapporto.

Se si tratta di conti correnti, eventuali comunicazioni ed estratto conto, può essere inviato a cadenza mensile, trimestrale, semestrale o annuale.

Il cliente può esercitare il diritto di recesso entro sessanta giorni dal momento del ricevimento della comunicazione.

Se ci sono state modifiche, si ha diritto all’accredito dei maggiori interessi per il periodo in cui il tasso è stato ridotto.



La domanda di rimborso deve essere necessariamente richiesta per iscritto tramite comunicazione postale e le banche devono rispondere ai propri clienti entro 30 giorni.

In caso di mancata risposta o se la risposta è poco esauriente e chiarificatrice, il consumatore ha diritto a fare ricorso rivolgendosi all’ Arbitro bancario e finanziario.

L’ organismo fornisce un’alternativa per fare ricorso semplice, rapida ed economica rispetto al ricorso al giudice, che spesso invece comporta procedure complesse e anche molto lunghe.

Si occupa di risolvere le controversie tra i consumatori, gli istituti bancari e di credito e gli altri intermediari che riguardano operazioni e servizi bancari e finanziari.

Con le nuove norme che regolano i contratti bancari si spera che i consumatori possano davvero sentirsi più tutelati riguardo i prezzi e le altre condizioni bancarie.

Finora le banche potevano modificare uniteralmente le condizioni contrattuali; adesso non è più possibile.




Pagina Precedente




Approfondimento





NON HAI TROVATO
LE INFORMAZIONI CHE VOLEVI?

CERCA NEL SITO