Auto Usata Cosa Controllare

Controlli da fare su un'auto usata

Controlli da fare su un’auto usata

Stai per comprare un veicolo di seconda mano e desideri sapere cosa controllare su un’autoveicolo usato?

Seguendo i suggerimento riportati di seguito potrai fare la scelta giusta e concludere un buon affare.

Comprare auto usate può significare ottenere un cospicuo risparmio di denaro, sopratutto vista l‘ampia disponibilità di mezzi presenti sul mercato.

Se poi si ha la fortuna di beccare un mezzo a 4 ruote che ha avuto un solo proprietario, e che magari ha eseguito regolarmente tutti i tagliandi e le manutenzioni richieste, può essere veramente un ottimo investimento.

Le auto ben tenute infatti, con le odierne tecnologie, possono percorrere tranquillamente dai 300 a 400 mila chilometri e durare anche un ventennio.

Comunque, nel momento di scegliere quale auto comprare, è bene, oltre a fare dei controlli per verificare che l’automobile scelta sia davvero in buone condizioni, chiarire qualche altro aspetto non meno importante.

Acquisto auto: privati o autosaloni?

Chiediti prima di tutto se è preferibile acquistare da un privato, da un autosalone o da un concessionario rivenditore autorizzato.

Non c’è dubbio che rivolgendoti a un privato riuscirai sicuramente a spuntare un prezzo più basso; in tal caso però non avrai diritto a nessuna garanzia poichè vige la regola del visto e piaciuto.

C’è però un altro aspetto da considerare che potrebbe rendere allettante l’acquisto auto tra privati: la possibilità di trovare veicoli che hanno avuto un solo proprietario.

Questo può essere un aspetto vantaggioso perchè potrebbe significare che l’auto è stata tenuta bene ed inoltre, quando si parla di unico proprietario,  le probabilità che ci sia la documentazione completa e il libretto service timbrato sono più alte.

Se invece ci si rivolge ad un concessionario, si ha la garanzia di almeno un anno e si possono anche trovare occasioni di auto usate a Km 0.

Valore dell’auto usata

Ci sono specifiche quotazioni sulle auto usate che vengono prese come riferimento per stabilire il prezzo di vendita e sono quelle di Quattroruote, ufficialmente riconosciute anche dall’Istat.

Si possono trovare online oppure su qualsiasi numero della suddetta rivista, ed è importante consultarle per avere almeno un costo indicativo dell’auto scelta da acquistare.



Ovviamente conoscere le quotazioni non basta in quanto, ciò che fa la differenza, oltre alla marca, al modello e all’anno di immatricolazione, sono anche la percorrenza, gli accessori presenti e i tagliandi eseguiti sul mezzo.

Inoltre le quotazioni tengono conto della meccanica e del funzionamento dei componenti elettrici ed elettronici, delle revisioni, dello stato della carrozzeria, degli interni e degli pneumatici.

Tutte caratteristiche contribuiscono in diversa misura alla determinazione del prezzo finale anche se, l’aspetto più importante per comprendere quanto pagare un’auto usata è sicuramente il chilometraggio.

Purtroppo guardare il contachilometri non basta poichè spesso e volentieri il tachimetro viene manomesso per far sembrare che l’auto abbia percorso meno strada di quella reale.

Dunque un altro segnale di verifica da fare consiste nell’osservare se sono molto consumati la pedaliera, i sedili e il pomello del cambio.

Come controllare un’auto usata

Per fare un controllo più approfondito e affidabile, fatti accompagnare da un meccanico quando andrai a vedere l’auto usata che vorresti acquistare.

La sua esperienza permetterà di capire più facilmente le condizioni reali del mezzo in cerca di anomalie, verificando anche i seguenti aspetti:

  • eventuali perdite al motore;
  • usura delle cinghie;
  • stato della frizione;
  • condizione dei freni;
  • presenza di ruggine;
  • danneggiamento del telaio o della carrozzeria dovuti ad incidenti;
  • presenza di rumori.

Se ci sono problemi fai sempre in tempo a cambiare idea, oppure puoi chiedere la sistemazione del mezzo a spese del venditore prima di concludere l’acquisto.

Ben sapendo che la Legge prevede il diritto di recesso per l’auto usata in vendita dal concessionario, ovvero, la Garanzia di conformità che dura 24 mesi in base alla quale il veicolo, a fronte di gravi anomalie, deve essere riparato ripristinando le condizioni di conformità.

La ricerca sulla storia del veicolo – Quando comprate un’auto usata, chiedete che vi venga mostrato il libretto di manutenzione con le ricevute dei vari interventi. Controllate poi che il nome del venditore corrisponda a quello sul certificato di proprietà e sul libretto di circolazione.

Controlli ulteriori

Infine, assicurati anche nell’auto scelta ci sia il libretto di manutenzione con le ricevute dei vari interventi e che non sia gravata da ipoteche o da fermi amministrativo.

Ora che sai in un’auto usata cosa controllare prima dell’acquisto, ti sarà sicuramente più facile scegliere il mezzo usato ideale da comprare evitando di incappare in spiacevoli fregature.





Vota l'Articolo


1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle6 Stelle7 Stelle8 Stelle9 Stelle10 Stelle
(3 voti - media: 9,00 su 10)
Loading...

Altro su:




Approfondimento





NON HAI TROVATO
LE INFORMAZIONI CHE VOLEVI?

CERCA NEL SITO