Scarpe Componibili che si Adattano ad Ogni Occasione

Acbc Calzature Modulari Intercambiabili

Acbc Calzature Modulari Intercambiabili

Immagina di avere diversi impegni durante il giorno e di non poter tornare a casa nemmeno per cambiarti le scarpe.

Da oggi, se sei un uomo, il problema è risolto grazie ad un’invenzione di due italiani che hanno realizzato una nuova tecnologia capace di trasformare un paio di calzature in tutti i modelli che desideri.

Scarpe modulabili: come funzionano

Una semplice zip applicata tra la tomaia e il fondo, che permette di montare sullo stesso supporto diversi modelli di scarpe comode: sportive, casual o eleganti, adatte a qualsiasi circostanza.

Bastano pochi secondi di tempo per la sostituzione che permette di montare fino a 100 diverse varianti, tutte leggere e facili da trasportare.

Acbc sneaker: l’idea

Le innovative shoes sono state ideate da Gio Giacobbe ed Edoardo Iannuzzi, dopo un approfondito studio delle esigenze dell’uomo contemporaneo che si sposta e viaggia molto, passando da un luogo all’altro nell’arco della stessa giornata.

Il concetto della scarpe intercambiabili nasce con due esigenze: capacità di adattamento ai continui spostamenti e viaggi che caratterizzano la vita contemporanea, e riduzione dell’impatto sull’ambiente causato dalla produzione, con un occhio verso la gradevolezza estetica.

Le scarpe intercambiabili oltre che pratiche sono anche ecologiche visto che, i processi produttivi, sono poco impattanti e allungano di molto anche la durata media di ogni paio.

Prezzo scarpe Acbc

Le scarpe convertibili sono composte da 10 suole e 100 tomaie con cui si possono creare fino a 1000 combinazioni diverse, a seconda delle necessità.

Il prezzo del prodotto è sicuramente molto contenuto se si considera che costa intorno ai 120 euro, cifra che permette di avere tante scarpe in un solo paio, tutte robuste ed alcune delle quali anche resistenti all’acqua.



Una volta comprata la scarpa, le tomaie, leggere e comode, si possono portare in uno zaino riducendo il peso trasportato dall’utilizzatore che potrà comprare meno scarpe riducendo inoltre anche l’inquinamento derivante dalla realizzazione delle calzature.

Negozi Acbc

Dopo la fase di sviluppo, il primo punto vendita è stato inaugurato a Shanghai nel dicembre del 2017.

In seguito, grazie alla visibilità ottenuta tramite una campagna su Kickstarter, sono stati aperti ben 35 negozi mono marca di cui 8 in Italia, 9 in Cina ed i restanti suddivisi tra tra Nord ed Est Europa.

Ad oggi, come dichiarato dallo stesso Gio Giacobbe, sono state vendute più di 250 mila paia di acbc shoes, la maggior parte delle quali (ben il 70%) nella sola Europa.

Prossimo obiettivo è quello di di piazzarne sul mercato altre 350 mila nel 2019.

Per questo sono in via di apertura solo nel bel paese altri 20 negozi, oltre ad altri punti vendita che ben presto saranno presenti anche in  Germania, Regno Unito e Francia.

Non mancano le novità rappresentate da una prossima linea denominata ‘Made with care’ che sarà rispettosa dell’ambiente ed interamente prodotta in Italia, impiegando materiali certificati oltre che sostenibili, come ad esempio una speciale eco pelle realizzata con gli scarti delle bottiglie di plastica, un velluto organico e una suola fatta con sughero riciclato.

Per una volta anche il mondo delle calzature maschili pare che sia destinato a cambiare drasticamente.





Vota l'Articolo


1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle6 Stelle7 Stelle8 Stelle9 Stelle10 Stelle
(3 voti - media: 9,67 su 10)
Loading...

Altro su:




Approfondimento





NON HAI TROVATO
LE INFORMAZIONI CHE VOLEVI?

CERCA NEL SITO