Vacanze Gratis in Tutto il Mondo

planisferoLe vacanze per molti stanno diventando un lusso, sopratutto per gli studenti, i precari e i disoccupati che non possono permettersi di viaggiare. Una nuova tendenza che sta prendendo sempre più piede in tutto il mondo, offre l’opportunità di trascorrere un periodo di ferie riducendo quasi a zero i costi.


Tolte infatti le spese di viaggio (biglietto aereo, treno ecc), il workaway permette a chiunque di trascorrere un periodo di vacanza nel luogo prescelto, praticamente senza spendere un soldo.

Cos’è e come funziona il work away

Si tratta di una sorta di baratto basato sull’ospitalità: il viaggiatore trascorre gratis un periodo di tempo prestabilito all’interno di una famiglia, ed in cambio offre la propria collaborazione nello svolgimento dei lavori domestici e in una serie di attività che rispecchiano gli studi fatti, le proprie conoscenze tecniche o le esperienze lavorative acquisite.

Impiegando parte del proprio tempo nel lavoro, non solo si riceve vitto e alloggio, ma anche l’opportunità di conoscere nuova gente, nuove culture, usi e costumi del luogo scelto per trascorrere la vacanza lavoro.

Lavori da svolgere

Spesso vengono ricercati volontari con competenze specifiche, quali la conoscenza di una specifica lingua o alcune abilità pratiche.

La famiglia, l’ente o l’azienda disposta ad offrire ospitalità gratuita potrebbe aver bisogno del vostro aiuto per diverse mansioni. Ad esempio: pitturazione della casa, giardinaggio, baby sitting, cucina, mansioni d’ufficio, corsi di lingua, realizzazione sito web, ecc.

Una media di 5 ore di lavoro al giorno per 5 giorni a settimana, in cambio della vacanza. Naturalmente questo è negoziabile con i padroni di casa.

Ben inteso che il concetto non è quello di cercare manodopera a basso costo da chi offre ospitalità, bensì offrire un scambio equo in cui l’ospite sarà messo a proprio agio per sentirsi parte integrante della famiglia.

Il beneficio quindi è evidente per entrambe le parti in causa.

Durata delle vacanze

Non c’è un limite di tempo prestabilito. Solitamente all’inizio vengono presi accordi di tempi brevi (una settimana, 10 giorni), in modo che gli hosts (chi offre ospitalità) e i workawayers (gli ospiti) possano rendersi conto se si trovano bene, vanno d’accordo, ecc.

Sistemazioni offerte dagli hosts

C’è chi fà montare la tenda in giardino, chi dà il posto per parcheggiare una roulotte, chi mette a disposizione la camera degli ospiti all’interno della propria casa.

In ogni caso l’ospite, ancor prima di accettare un’offerta, è messo nelle condizioni di valutare ricevendo tutte le informazioni di cui ha bisogno.

Vitto e gestione della cucina

Anche in questo caso valgono gli accordi presi ed è bene quindi mettere la cose in chiaro nella fase preliminare.

In linea di massima, poichè l’esperienza si concretizza condividendo la quotidianità del nucleo familiare in cui si è ospiti, si fa colazione, pranzo e cena tutti insieme, collaborando nella preparazione dei pasti o nel mettere la cose a posto dopo mangiato.

Dove trovare ospitalità gratuita

C’è un’ottima risorsa online che permette di trovare ospitalità gratuita in tutto il mondo non solo per singoli viaggiatori, ma anche per famiglie.

Sul sito, previa registrazione (costa 22 euro e vale 2 anni), si può consultare l’archivio completo di chi offre ospitalità in cambio di lavoro.

Oltre a cercare il luogo di interesse e l’offerta che più si adatta alle proprie esigenze è possibile consultare i feedback lasciati dai viaggiatori e da chi offre ospitalità.

In tal modo il rischio di incappare in spiacevoli situazioni si riduce drasticamente.

Se il vostro modo di concepire le vacanze è quello di poltrire da mattina a sera o andarvene in giro per i fatti vostri lasciate perdere, le vacanze gratis non fanno per voi.

Se invece avete voglia di conoscere luoghi nuovi e gente nuova, approfondire o imparare una lingua straniera collaborando e fornendo il vostro contributo lavorativo, sicuramente il Workaway è una valida opportunità attraverso cui viaggiare gratis, spese di viaggio escluse.

Tenendo ben in mente che in tal caso, per spendere meno anche sul costo del viaggio, vale la pena prenotare con largo anticipo. Così facendo infatti, la percentuale di sconto ottenibile può aumentare in maniera considerevole.

Se poi si vuole proprio strafare sul risparmio, per recarsi nella località in cui si trascorreranno le vacanze gratis è bene comprare un biglietto aereo low cost ed il gioco è fatto.





Se l'Articolo ti è Stato Utile Condividilo su Facebook Twitter o Google plus.
Potrebbe Servire a Tante Altre Persone!

Leggi anche: