Bioraria Tariffa Enel: Cosa c’è da Sapere

contatore biorarioTariffa Bioraria Enel Energia: conviene davvero? Non sempre e non a tutti. Ci sono diverse ragioni per cui la nuova tariffa (Bioraria Enel) potrebbe rivelarsi tutt’altro che conveniente o addirittura far aumentare i costi in bolletta per quanto riguarda l’energia elettrica.

Dal primo luglio sarà obbligatoria per tutti i clienti domestici che non hanno ancora scelto un fornitore energetico diverso da Enel.

Chi invece è passato al mercato libero non dovrà al momento preoccuparsi di questa novità.

La decisione è stata presa dall’Autorità Garante per l’Energia, con il nobile scopo di far risparmiare i consumatori.

Peccato però che di fatto le cose non stiano andando proprio così. Secondo l’Autorità, spostando i consumi negli orari più convenienti, si può risparmiare sulla bolletta.

Questo perchè la tariffa bioraria prevede una fascia più costosa  che va dalle 8 del mattino alle 19 di sera dal lunedì al venerdì,  e una fascia più economica che va dalle ore 19 alle 8 del mattino e durante l’intero fine settimana e festivi.

In pratica si spende meno se i consumi energetici maggiori avvengono di sera o nei week end.

Nulla da eccepire nel caso in cui un nucleo familiare sia composto solo da persone che per lavoro stanno fuori tutto il giorno e rientrano in casa la sera.

Ma come faranno a risparmiare sulla corrente gli anziani che vivono soli e stanno quasi sempre in casa? E le famiglie con figli ( magari bimbi piccoli)?

E i nuclei familiari in cui le donne svolgono il proprio lavoro in casa dedicandosi a tempo pieno ai propri cari?

In Italia le donne casalinghe sono circa 8 milioni  e gli anziani rappresentano il 20% sul totale della popolazione (circa 12 milioni).

Di questi un terzo non lo consideriamo affatto, un altro terzo mettiamo che viva in casa dei propri figli e che un altro terzo viva per conto proprio.

Non credo sia molto distante dalla realtà ipotizzare che 12 milioni di famiglie trascorrano gran parte del proprio tempo in casa.



Pagine: 1 2 3 4




LEGGI ANCHE: