Vacanze Tutto Incluso: Come Evitare le Fregature

valigia sotto un albero di palmePer le vacanze talvolta si scelgono i pacchetti tutto incluso, per sapere già fin dall’inizio quanto si spende. Tali soluzioni però se in alcuni casi rappresentano una valida soluzione, in altre possono rivelarsi uno specchietto per le allodole, facendo lievitare la spesa preventivata anche di parecchie centinaia di euro.

Per risparmiare, sono in tanti a scegliere le offerte all inclusive anche se non sempre tali pacchetti sono poi così convenienti.

Ad esempio può accadere che nelle offerte vacanza riservate alle famiglie in cui si decanta spesso la permanenza gratuita dei bambini, saltino fuori costi aggiuntivi non espressamente indicati.

Oppure si possono trovare pacchetti tutto incluso (volo + hotel) che di incluso hanno realmente ben poco.

Oppure ancora quando i servizi offerti sono realmente tutto compreso, sono così scadenti che con le vacanze hanno ben poco a che fare.

Eppure la trovata commerciale a quanto pare, vista la facilità di reperire sul mercato offerte del genere, risulta essere piuttosto efficace per gli operatori.

Vedremo ora a cosa stare attenti per risparmiare nella scelta di una vacanza tutto incluso che counque non riservi sgradite sorprese..

Poichè sempre più spesso per organizzare le vacanze si usa internet, è buona norma per effettuare la scelta e la conseguente prenotazione avvalersi di siti web specializzati in viaggi e vacanze che possono essere contattati non solo tramite email ma anche telefonicamente.

In questo modo, per qualsiasi equivoco, dubbio o eventuali disguidi, con una semplice chiamata si possono richiedere tutti i chiarimenti di cui si ha bisogno.

Successivamente è possibile farsi mandare un preventivo dettagliato che chiarisca tutti i punti dell’offerta presa in esame.

Solo in questo modo è possibile sapere cosa è compreso e cosa invece rappresenta un extra.

Vacanze all inclusive: i costi da considerare

Oneri e dettagli non sempre evidenziati riguardano innanzitutto il viaggio. Bisogna verificare se il viaggio aereo è diretto oppure fa scali intermedi, quale compagnia viene utilizzata, quanto tempo occorre globalmente per raggiungere la meta vacanziera prescelta.

Questo perchè talvolta, un viaggio che dovrebbe durare qualche ora, potrebbe impiegarne molte di più. In tal caso meglio saperlo prima, piuttosto che trascorrere diverse ore in una sala d’aspetto senza essere stati informati anticipatamente.

Vacanze e spese di viaggio

Riguardo le spese relative alla pratica di viaggio, se non si trovano indicazioni in merito è bene informarsi.

Risulta utile infatti farsi indicare a quanto ammontano i costi di gestione, iscrizione, tasse aeroportuali, adeguamento carburante, assicurazione per bagagli, eventuale annullamento della prenotazione all’ultimo momento per cause documentabili come ad esempio motivi di salute.

Questo perchè non sempre nel pacchetto vacanze tutto compreso è inclusa anche l’assicurazione; bisogna quindi eventualmente considerare anche tale costo aggiuntivo se si vogliono scongiurare possibili contrattempi.

Trasferimenti in loco

Ennesimo costo talvolta non evidenziato o non specificato, riguarda il trasferimento dall’aereoporto di arrivo al villaggio turistico o all’albergo e il tragitto inverso a vacanza conclusa. Spesso questo servizio è escluso dell’offerta all inclusive.

A scanso di equivoci quindi è bene farsi dire come stanno davvero le cose, sia per evitare di dover mettere mani al portafogli inaspettatamente, sia per evitare di ritrovarsi in un posto sconosciuto con valigie e famiglia al seguito e non sapere come districarsi per raggiungere la meta turistica di destinazione.

Per fortuna quasi sempre si trovano mezzi di trasporto locali per arrivare in albergo oppure al villaggio ma non c’è dubbio che è preferibile informarsi prima, in un modo o nell’altro.

Cosa comprende il pacchetto tutto incluso

La tanto decantata formula delle vacanze all inclusive non ha delle caratteristiche ben definite valide in ogni caso. Per questo è bene accertarsi cosa viene considerato compreso nel prezzo e cosa invece bisogna pagare a parte.

In certi casi sono compresi nel prezzo il pernottamento, la colazione, il pranzo,  la cena e nient’altro.

Esclusa l’acqua, tutte le bevande vanno pagate a parte così come tutto il resto: lettini e ombrelloni in spiaggia, uso di campi da tennis e attrezzature sportive, ecc. Anche questi dettagli è meglio sempre conoscerli prima.

Come scegliere la struttura per le vacanze

Cosa assai rilevante di cui tener conto per evitare di rovinarsi le vacanze ritrovandosi in una struttura scadente o che non rispecchi le specifiche aspettative, riguarda i commenti degli utenti che magari hanno già fatto la stessa vacanza tutto incluso da noi scelta.

Vero è che un commento difficilmente potrà essere veramente obiettivo ma dettato anche dai gusti personali.

Appare evidente però, che se si trovano commenti sopratutto positivi, c’è da stare tranquilli o almeno ci si può fare un’idea di massima riguardo la struttura, il mare, la cucina, l’animazione, ecc.

Ad ogni modo è bene ribadire, nel caso in cui dovessero sorgere dei dubbi, non c’è niente di meglio che richiedere delucidazioni, avendo la premura non solo di farsi dire le cose telefonicamente, ma anche di farsi rilasciare una dichiarazione per iscritto, inviata per email o meglio ancora tramite fax.

Se le vacanze all inclusive possono far risparmiare o almeno far spendere veramente solo quanto indicato, sempre meglio fugare ogni dubbio prima ancora di effettuare la prenotazione vera e propria.



Altro su

Condividi la notizia, basta un semplice click!