Test Pneumatici Invernali

test pneumatici invernaliSapere quali sono le migliori gomme termiche che hanno superato i test pneumatici invernali può aiutare nella scelta al momento dell’acquisto. Per spendere meno e comprare bene, trovando il un valido compromesso tra costo e prestazioni.

Come da qualche anno a questa parte, nella stagione fredda, in molte località italiane tutti gli automobilisti sono obbligati per legge ad installare le cosiddette gomme da neve.

Pena multe salate (da 80 a 318 euro) oltre al rischio evidente di restare vittime di incidenti stradali visto che, in caso di condizioni atmosferiche sfavorevoli (neve, ghiaccio, pioggia incessante), non averle nel periodo pneumatici obbligatori vuol dire aumentare lo spazio di frnata e le probabilità di sbandamento del mezzo.

Come scegliere gli pneumatici termici migliori tenendo conto del giusto rapporto qualità prezzo? Il modo più efficace è quello di guardare le statistiche delle numerose prove su strada effettuate dagli esperti e messe a disposizione degli automobilisti proprio per aiutarli a trovare le ruote che più soddisfano le singole esigenze.

Prima di entrare nel dettaglio della classifica gomme termiche è bene tener presente che, quando si decide di comprarle, importante sceglierle solo tra quelle certificate che riportano impresso il simbolo del fiocco di neve, a garanzia di un elevati standard di sicurezza su strada bagnata, innevata o ghiacciata.

Inoltre, onde scongiurare l’usura eccessiva, evitare di usarle anche d’estate, almenochè non si decida di optare per i cosiddetti pneumatici 4 stagioni che vanno bene tutto l’anno.

Detto questo, vediamo quali solo i migliori secondo le prove condotte da sperimentatori e utilizzatori.

La lista delle 5 migliori gomme invernali, stilata valutando moltissime recensioni, tiene conto dei seguenti parametri: guada su strada asciutta, bagnata e innevata, tenuta di strada, comfort di guida, rapporto di usura del battistrada, rapporto qualità prezzo.

Acquistabili online su Amazon, risultano essere le seguenti:

Nokian Wrd4: prodotte dal’omonimo marchio finlandese specializzato nella fabbricazione di pneumatici per l’inverno. Sono concepite per garantire la massima sicurezza su strade innevate, coperte di neve, con un consumo di benzina ridotto.

Per nokia, la tenuta di strada è un aspetto particolarmente importante durante la stagione invernale. per questo le loro gomme termiche sono pensate per regalare alte prestazioni i periodi in cui le condizioni climatiche sono rigide e sfavorevoli, soprattutto in termini di grip, così come la resistenza al rotolamento con lo scopo di non incidere negativamente nei consumi di carburante.

Continental: anche se di prezzo leggermente superiore alla media, queste gomme di produzione tedesca si rivelano altamente affidabili sia sull’asciutto che sul bagnato, oltre che su manto stradale innevato o con presenza di ghiaccio. Non a caso il 25% di tutte le automobili prodotte in Europa escono dalla casa madre con pneumtici di questa marca.

Frenatura sul bagnato e su tratti ghiacciati molto decisa, grazie al gran numero di scanalature e la posizione speciale dei blocchi lamellari che assicurano perfetta aderenza anche in caso di neve.

Studiati per facilitare la dispersione dell’acqua dai profili, i pneumatici invernali Continental abbattono drasticamente il rischio di aquaplaning e contribuiscono attivamente ad una manovrabilità ideale anche alle alte velocità.

Dunlop: marchio britannico che nel 1999 è entrato a far parte del gigante americano Goodyear, crea pneumatici innovativi, sicuri ed affidabili pur avendo un prezzo che si attesta attorno alla media.

Per tale motivo è stato scelto da costruttori come Audi, BMW, Honda, Lexus, Mercedes-Benz, Nissan, Porsche, Suzuki, Toyota. Ottime prestazioni su qualsiasi tipo di strada.

In poche parole, prestazioni armoniose nelle condizioni climatiche più estreme, che si tratti di bagnato, neve o ghiaccio.

Battistrada a densità specifica (sistema multiblade), in modo che si adattino efficacemente al clima impervio dell’inverno. Permettono di guidare in maniera affidabile grazie alla particolare mescola ad alto contenuto di silice che le mantiene elastiche anche se la temperatura scende di molto.

Nessuna giuntura sulla superficie a contatto col manto stradale grazie alla tecnologia Jointless Belt – JLB che riduce le deformazioni circonferenziali e permette un’usura uniforme e graduale.

Michelin: fascia di prezzo alta ma ottime prestazioni per le gomme del marchio francese caratterizzato dall’omino fatto di copertoni. Imparregiabile sia sull’asciutto che sul bagnato con i suoi pneumatici invernali ben al di sopra dello standard di molti altri competitor, grazie ai particolari battistrada più profondi e caratterizzati da un maggior numero di intagli.

Sinonimo di maggior sicurezza grazie alla forte struttura lamellare, all’alta resistenza all’usura, alla distribuzione ottimale della pressione, per avere sempre prestazioni perfette che durano tutto l’inverno.

Consiglio finale, sempre utile dopo aver verificato i test pneumatici invernali, quello di controllare a cadenza mensile la pressione gomme. Un fattore di sicurezza in più che può rivelarsi benefico sia in termini di sicurezza che per allungare la vita media del treno copertoni.




Altro su:



Condividi la notizia, basta un semplice click!