Tariffa Bioraria per Risparmiare Energia Elettrica e Ridurre la Bolletta

Se non sei ancora informato sulla tariffa enel bioraria, o non sei ancora passato al mercato libero dell'energia, presto scoprirai leggendo la bolletta che stai pagando più del solito. Che sta succedendo? L'iniziativa del garante per l'energia sta ottenendo effetti contrari a quelli sperati. Ecco come correre ai ripari.

Innanzitutto bisogna sapere che dal primo luglio la tariffa bioraria sarà obbligatoria per tutti i clienti domestici che non hanno ancora scelto un fornitore energetico diverso da Enel.

Detto questo, se per quella parte di italiani che stanno fuori casa tutto il giorno potrebbe esserci un risparmio (a condizione di fare i lavori in casa la sera tardi o sacrificando i fine settimana), per la maggior parte delle famiglie la tariffa bioraria comporterà un aumento della bolletta.

Come risparmiare corrente elettrica

L'adozione di qualche accorgimento può contribuire a ridurre la voce di spesa relativa alla corrente elettrica.

Scegliere un fornitore del mercato libero
Per trovare l'offerta più adatta alle proprie esigenze è bene valutare diverse offerte, comparare i prezzi, e sopratutto leggere bene le condizioni contrattuali.

Pertanto è consigliabile (dopo aver valutato l'offerta che appare più conveniente) fare un giro su internet per verificare il gradimento degli utenti.

Nel caso in cui si trovino feedback e commenti positivi allora si può passare al nuovo fornitore.

Usare gli elettrodomestici in modo intelligente
In attesa di trovare un nuovo fornitore più conveniente è bene sapere quali apparecchi elettrici consumano di più in modo per limitarne o ottimizzarne l'uso.

Gli elettrodomestici che consumano di più in casa sono: scaldabagno, frigorifero, lavatrice, televisore, lavastoviglie, forno elettrico.

Scaldabagno
Se è posizionato vicino a finestre o pareti che danno all'esterno, meglio farlo spostare in zone più isolate mantenendo l'acqua calda all'interno per un tempo maggiore anche se è spento.

Per ridurre ulteriormente le dispersioni di calore è bene inoltre che lo scaldino sia vicino ai luoghi di utilizzo (vasca da bagno, lavandino, ecc).



Altro su

Condividi la notizia, basta un semplice click!