Scarpe Dimagranti ed Effetti Benefici: Comodità a Poco Prezzo

Da quando sono state inventate negli anni ’90, grazie all’intuizione di un ingegnere svizzero, sono diventate ormai delle scarpe confortevoli che non solo fanno camminare comodi ma aiutano anche a rassodare gambe e glutei, pur avendo un costo contenuto. Se non le hai ancora provate e vuoi saperne di più leggi questo articolo e scopri perchè vale la pena usarle.

Partiamo col dire che il segreto delle cosiddette scarpe fitness dimagranti si cela nella particolare conformazione della suola; e grazie ai semplici movimenti compiuti camminando, mettono sotto tensione i muscoli generando un effetto benefico percettibile a partire fin dai primi giorni dal loro utilizzo.

Hanno dunque un’azione tonificante più che snellente, ma aiutano anche a non affaticare eccessivamente gambe e piedi poichè migliorano sia la postura che l’andatura.

Scarpe dimagranti
Alcuni modelli di scarpe dimagranti e tonificanti

In aggiunta, rispetto ai primi modelli, ora sono anche molto più belle esteticamente tanto che sono in costante aumento le persone che le usano non solo per fare sport o sul lavoro ma anche nel tempo libero.

Non a caso pur essendo disegnate per il running e il fitness, si adattano perfettamente anche alla vita quotidiana ed a tutte le occasioni in cui si è in movimento.

Certo, il sogno di molti sarebbe quello di perdere peso camminando; e se questo non è proprio lo scopo delle scarpe snellenti, comunque migliorano parecchio il tono muscolare, senza alcuno sforzo aggiuntivo rispetto alla semplice camminata.

Proprio perchè, lavorando di più i muscoli consumano più calorie, quindi con queste scarpe oltre ad avere un effetto tonificante si riduce anche la massa grassa.

Le scarpe snellenti grazie proprio alla particolare suola arrotondata distribuiscono il peso della pressione del movimento su muscoli diversi rispetto alle normali suole piatte o con il tacco.

Per questo motivo il baricentro del corpo, per rimanere in equilibrio, è costretto a far lavorare molti più muscoli rispetto alle normali calzature, ed è proprio qui la ragione per cui aiutano veramente.

Senza contare che distribuendo meglio il peso ad ogni passo, ne giovano anche le giunture di ginocchia, caviglie e bacino, rivelandosi in molti casi anche un vero tocca sana per il mal di schiena e i dolori articolari.

Per avere un’idea più concreta di come funzionano, basti immaginare di camminare scalzi sulla sabbia, visto che l’effetto è proprio quello.

E seppure i pareri tra chi le ha studiate e chi le produce sono talvolta discordanti, la realtà è che basta usarle per qualche giorno per rendersi conto da soli che come minimo fanno stancare pochissimo le gambe.

Per essere più precisi bisogna sottolineare che i primi giorni si avverte un leggero fastidio, proprio perchè la muscolatura interessata dall’effetto delle scarpe lavora di più.

Dunque è consigliabile indossarle per i primi tempi solo un’ora al giorno aumentando le ore man mano che i muscoli si abituano alle nuove sollecitazioni.

Questa sensazione di lieve disagio tra l’altro sparisce nel giro di poco sostituendosi ad un notevole comfort che non si può fare a meno di constatare.

Cosa non da poco, visto che, sopratutto chi trascorre molte ore in piedi durante il giorno, sa benissimo come ci si sente affaticati la sera.

In conclusione, ed in attesa che arrivino studi scientifici a dimostrazione dell’efficacia delle calzature sportive relax o della loro inefficacia, una cosa è certa, ovvero che male non fanno, fatto salvo eventuali problemi alla muscolatura, eventualità in cui è meglio prima di comprarle, consultarsi col proprio medico.

In tutti gli altri casi si possono utilizzare e calzare tranquillamente perchè come minimo invogliano a fare più movimento che, è risaputo e confermato dalla scienza, fa sicuramente bene alla salute.



Altro su

Condividi la notizia, basta un semplice click!