Risparmiare sulla Spesa Abbinando i Coupon Sconti alle Offerte

offerte couponFare la spesa al supermercato, comprando prodotti di marca, con sconti fino al 70% o più, e talvolta addirittura acquistare quasi gratis. E’ possibile davvero? Sembrerebbe proprio di sì, secondo le dichiarazioni di una ragazza intervistata dalle iene e mandato in onda in tv. Cerchiamo di saperne di più e capire come stanno davvero le cose.

Vanessa, giovane mamma casalinga, afferma che ad esempio, una spesa di 100 euro, arriva a pagarla la metà se non ancora meno, riuscendo quindi a contenere di parecchio i costi grazie all’utilizzo dei coupon.

Si tratta di buoni sconto, reperibili online e stampabili, oppure disponibili all’interno dei supermercati, che permettono già da soli di ridurre il prezzo dei prodotti.

A questi poi, vanno aggiunte le offerte, ovvero: nel momento in cui si trovano nei negozi gli stessi prodotti dei buoni sconto in offerta, scatta la doppia convenienza perchè si possono acquistare con uno sconto maggiore.

Praticamente: buoni d’acquisto più promozione, risparmio raddoppiato.

Poi viene fatto un esempio concreto per spiegare meglio il meccanismo: un formaggio che a prezzo pieno costava 3 euro e 6 centesimi, nell’offerta volantino costa 2 euro e 14 cent.

Avendo un buono di 50 centesimi, sempre valido per quel formaggio, in questo caso del valore di 50 centesimi, non si fa altro che aggiungere il buono sconto alla promozione ed ecco che si spende solo tanto 1 euro e 64 centesimi, con un abbattimento del prezzo pari al 46% in meno.

Gli esempi continuano mostrando uno sciampo ed un balsamo per capelli che, sempre attraverso lo stesso meccanismo spiegato prima, si vanno a pagare entrambi 1,48 euro, al posto di 6 euro; in questo caso il risparmio è addirittura del 75%.

Ma una volta raccolti i buoni, come si fa a sapere dove poterli spendere? Niente di più facile: ci sono appositi siti internet che mostrano i volantini con le offerte di tutti i supermercati, in qualunque parte d’Italia.

Certo, non sempre i buoni che si hanno corrispondono alle offerte dei market vicini a casa propria.

Anche a questo però c’è la soluzione: ci sono diversi gruppi su Facebook dove si possono scambiare i buoni sconto e i coupon.

Ad esempio uno ha 10 buoni per un prodotto che nella propria città non è in offerta: lo comunica scrivendolo sul gruppo e chi è interessato li scambierà con altri coupon.

Un vero e proprio mondo di persone che si sono organizzate su queste opportunità di risparmio e le hanno ottimizzate, semplicemente cambiando un pò il modo fare la spesa.

E il bello è che nel giro di poco tempo, si può arrivare ad avere una bella dispensa piena a costi praticamente irrisori.

Vanessa afferma che in passato, quando non utilizzava il meccanismo offerte coupon, spendeva mensilmente circa 400 euro per la spesa; adesso invece ne spende 280.

Un bel risparmio! Ma sarà davvero così? Leggendo i tanti commenti sul servizio di Giulio Goria le opinioni sono piuttosto discordanti.

Chi dice che alla fine si rischia si spendere di più se si considera il tempo e la benzina consumata per girare tutti i negozi, chi afferma che i buoni non sono mai cumulabili con altre offerte, chi invece precisa che i buoni sono utilizzabili sulle offerte in corso ma semplicemente non cumulabili tra loro (cioè 1 prodotto 1 coupon).

Fatto sta, che ad avercene di tempo disponibile, o magari semplicemente organizzandosi, vale di certo la pena tentare per capire se è possibile risparmiare sulla spesa abbinando i buoni sconto alle offerte.

Nel frattempo si possono sempre mettere in pratica tante altre strategie semplici, immediate ed efficaci che consentono di fare la spesa al supermercato spendendo poco.




Altro su:



Condividi la notizia, basta un semplice click!