Risparmiare Comprando in America

risparmiare comprando in americaL’Euro forte e il cambio favorevole nei confronti del dollaro, può essere motivo di risparmio se si effettuano degli  acquisti negli Stati Uniti. Magari avendo la possibilità di andarci in vacanza, oppure semplicemente facendo shopping online per comprare l’ultima chicca tecnologica o un regalo originale.

Analizziamo l’ipotesi di acquisti sul web, considerando che spesso ci sono tanti piccoli ostacoli da superare affinchè gli stessi vadano a buon fine.

Prima di tutto bisogna sapere che alcuni oggetti, pur sembrando convenienti per il prezzo, per il mercato europeo ed in particolar modo per quello italiano potrebbero non essere adatti.

Bisogna quindi sapere cosa acquistare e cosa no, facendo una piccola analisi.

Il primo consiglio è sicuramente quello di chiedere chiarimenti via email al sito in cui vogliamo comprare qualcosa.

Qualsiasi dubbio ci verrà sicuramente chiarito dall’assistenza clienti.

Altra cosa importante, sempre e comunque verificare che la copertura di garanzia – assistenza tecnica sia prevista anche nel nostro paese poichè, talvolta, la garanzia USA non è riconosciuta in Europa.

In linea generale, conviene acquistare prodotti tecnologici dopo essersi assicurati che gli stessi siano predisposti per il doppio voltaggio.

Questo perchè negli states le apparecchiature elettriche funzionano a 110 Volt mentre da noi a 220 Volt.

Il problema è spesso risolvibile con un semplice adattatore ma è bene controllare le specifiche teniche o meglio ancora chiedere spiegazioni.

Per quanto riguarda l’acquisto di televisori e video si tenga presente che, se non sono specificatamente rivolti anche al mercato europeo, saranno assenti le prese scart (indispensabili per collegare video registratori, lettori dvd, decoder).

Inoltre il sistema di trasmissione utilizzato (NTSC) è diverso da quello europeo che adotta invece la trasmissione PAL. Appurare quindi che siano multistandard.

Stessa cosa dicasi per le videocamere: necessaria la compatibilità con tutti e 2 gli standard PAL/NTSC. Per i lettori DVD: quelli per il mercato americano sono regione 1, quelli per l’europa regione 2; quasi tutti si possono rendere facilmente region free quindi adattabili facilmente all’utilizzo in Italia.

Cellulari: quelli triband e quadriband sono compatibili e quindi da noi funzionano tranquillamente; può solo esserci qualche limitazione dovuta alle differenze hardware-software.

Appare evidente che ogni acquisto deve essere valutato singolarmente. Vediamo ora l’aspetto burocratico della questione.  Molti apparecchi presenti sul mercato americano non hanno la marcatura “CE”.

Se in dogana europea viene fatto un controllo e si rileva la mancanza di tale marcatura, il prodotto termina lì il suo viaggio; almenochè non si riesca a dimostrare che lo stesso sia a norme CE  e a causa di un disguido il marchio non è stato applicato.



Altro su

Condividi la notizia, basta un semplice click!