Risparmiare Cliccando Mi Piace su Facebook

banconote e like di facebookUna nuova strategia sociale permette ai consumatori di risparmiare e alle aziende di fidelizzare i propri clienti e acquisirne di nuovi: il Like di Facebook. Il primo test del genere risale a qualche anno fa, l’ultimo è molto recente. Presto potrebbe diventare un luogo comune, mettendo d’accordo venditori e consumatori.

La tecnica del più ti piace meno costa, è stata utilizzata online con successo da diverse aziende (grossi brand compresi) appartenenti a categorie diverse.

Nel 2010 ad esempio per promuovere il negozio online del famoso pasticciere Iginio Massari, fu lanciata la campagna Fuori dal Forno (ideata e sviluppata dai viral marketer del team dell’italianissima agenzia unclepear).

Ogni settimana erano proposti su Twitter e Facebook le nuove torte e i nuovi biscotti.

Da lunedì fino al venerdì le community potevano abbassare il prezzo di vendita semplicemente cliccando mi piace o condividendo la pagina sulla propria bacheca di Facebook.

La maggior parte dei prodotti è stata acquistata dai fan letteralmente a costo zero.

Altra azienda, stesso meccanismo. Il marchio automobilistico Toyota, in occasione del lancio del modello FJ Cruiser, ha applicato la tecnica del prezzo sociale, abbassandone il costo di 5 dollari per ogni Like.

Tra tutti i fan interessati, a fine campagna è stato estratto a sorte il fortunato acquirente che si è aggiudicato il fuoristrada ad un prezzo inferiore a quello di listino di ben 20.820 dollari.

Ultima in ordine di tempo, la campagna Terranova per promuovere gli acquisti online attraverso il proprio store.

Ricorrendo ad una campagna curata dallo staff di ninja LAB, ha proposto quotidianamente sulla bacheca della pagina fan di Facebook dei capi di abbigliamento, il cui prezzo sarebbe sceso di 5 centesimi per ogni like, arrivando in teoria anche a zero.

Il successo è stato oltre le aspettative, almeno finchè l’azienda non ha deciso di cambiare le carte in tavola, dichiarando che gli sconti sarebbero stati applicati non più ad ogni singolo capo acquistato, ma per ogni look completo proposto.

Risultato: lamentele a non finire da parte degli utenti. Ciò a testimonianza che il metodo è efficace, a condizione che si tenga fede agli impegni presi.

Oltre agli esempi menzionati, continuano a moltiplicarsi iniziative simili su Facebook.

Pertanto, prima di comprare online, vale sempre la pena fare un salto sulla fan page ufficiale dell’azienda scelta e assicurarsi che non ci sia qualche particolare offerta da cogliere al volo.

Sempre più aziende infatti, concedono sconti e codici sconto sull’acquisto di prodotti e servizi  in cambio di un like sulla propria pagina fan.



Altro su

Condividi la notizia, basta un semplice click!