Rc Auto: Consigli per Risparmiare sull’Assicurazione

L'assicurazione auto è sempre più cara. Ad ogni scadenza ci sono sempre degli aumenti che portano i consumatori a cercare compagnie più convenienti. Le polizze online rappresentano un grosso aiuto. Sia sul web che in agenzia, bisogna stare anche a non incappare in società non autorizzate ad operare nel nostro paese.

Il rischio è di buttar via i propri soldi oltre che avere il proprio veicolo scoperto dalla copertura assicurativa.

Grossi guai in caso di incidenti o di controlli: bisogna pagare i danni di tasca propria e si rischia inoltre il sequestro del veicolo ed il pagamento di multe salatissime che possono superare i 3000 euro.

Le Rc auto in Italia sono le più care di tutta l’Europa. Per risparmiare qualcosa, si può richiedere preventivo presso gli uffici di più compagnie assicurative e trovare la più conveniente.

In alternativa si può risparmiare tempo facendo la stessa cosa con le assicurazioni su internet. Tra le tante compagnie ve ne sono alcune che non sono autorizzate ad operare in Italia.

Nel dubbio si può telefonare al Servizio Tutela Utenti dell''ISVAP  al numero o6 421 33 000. Sul sito Isvap si possono consultare gli elenchi delle imprese italiane ed estere ammesse ad operare in Italia.

Vediamo la lista delle compagnie non autorizzate a emettere polizze Rc auto segnalate dall’Isvap nel 2010, in modo da evitare di stipulare polizze che di fatto tali non sono.

AALP Autotempo
Ala Assicurazioni – (da non confondere con l'autorizzata Ala Assicurazioni spa)
Aioi Motor and General Insurance Company of Europe Limited
Allianz Hungária Biztosító Részvénytársaság
Arisa Assurances S.A.
Axa Belgium
Clements Global Insurance Solutions
Fomo Assicurazioni
Generali Versicherung AG
Generali Belgium S.A.
HDI Direkt Versicherung AG che ha come intermediario Fin Planet s.p.a.
Insurance Company Euroins AD.
Yara Insurance Limited.

Compagnie assicurative online

Se si scelgono questi pacchetti, leggere bene le condizioni contrattuali. Solitamente con le compagnie online, ogni anno alla scadenza della polizza, occorre stipulare un nuovo contratto.



Altro su

Condividi la notizia, basta un semplice click!