Portafogli Perso: Cosa Fare

portafogli persoPerdere il portafogli coi documenti dentro è un'esperienza che nessuno vorrebbe mai fare. A me è successo pochi giorni fa e dopo qualche attimo di sconforto mi sono messo all'opera per porre rimedio. Di seguito vi spiego cosa ho fatto.

Premesso che prima ho girato in lungo e in largo sia in casa che fuori sperando di ritrovarlo, quando mi sono reso conto che la mia ricerca era vana, ho agito per evitare che la perdita del portafoglio arrecasse danni maggiori di quelli già provocati (perdita di soldi, perdita patente, perdita carta identità, perdita carta di credito e bancomat).

Perso portafoglio: cosa fare

Blocco carte di credito e bancomat: prima di tutto, sempre che non lo si conosca già, bisogna trovare il numero verde della banca che ha emesso la carta di credito di cui si è in possesso per chiamare e attivare il blocco delle carte.

Se c'è modo di collegarsi ad internet basta andare su Google e digitare come frase di ricerca: numero verde blocco carta seguito dal nome della banca.

Mi è bastata una telefonata di pochi minuti per evitare che, chi fosse entrato in possesso del mio borsellino (smarrito? rubato? sfilato dalla tasca?), provasse a prelevare soldi o fare transazioni a mia insaputa.

A dire il vero di chiamate ne ho fatte due: una per il bancomat e l'altra per la carta prepagata (due banche differenti); in entrambi i casi ho risolto dopo pochi minuti.

Riguardo il numero telefonico della banca interessata, personalmente invece di guardare su Google ho consultato la lista numeri verdi per blocco carte e bancomat che io stesso avevo scritto qualche anno fa.

Poi mi sono accertato che nessuno avesse effettuato movimenti controllando l'e transazioni sul sito della mia banca e su quello della prepagata.

Denuncia di smarrimento: il passo successivo è stato quello di andare dai carabinieri e denunciare la perdita del portafogli con l'indicazione di tutto ciò che era contenuto al suo interno.

Prassi necessaria sopratutto per farsi rilasciare un documento sostitutivo che permetta di poter guidare pur avendo perso la patente e in attesa di riceverne a casa il duplicato (ricordarsi di portare due foto tessere recenti).

Duplicato carta identità: per riavere il documento di riconoscimento, la mattina dopo mi sono recato all'anagrafe del comune (servono altre 2 foto in formato tessera) presentando la denuncia di smarrimento rilasciata dai Carabinieri.

Pochi minuti dopo avevo nuovamente la carta di identità (ho dovuto pagare 10 euro e 50 centesimi per diritti di segreteria).




Altro su:



Condividi la notizia, basta un semplice click!