Patente di Guida: le Regole Cambiano di Nuovo

Novità per la patente di guida, le cui regole cambiano di nuovo a partire dal 19 gennaio 2013. A dettare le nuove norme, tramite la Terza Direttiva Patenti, stavolta è l’Unione Europa. Di seguito riportiamo tutti i dettagli e i cambiamenti avvenuti nei giorni scorsi.

Categorie di patenti

Aumentano rispetto al passato arrivando a quota 15. Per passare dall’una all’altra categoria sarà obbligatorio sostenere un esame di idoneità, mentre fino ad ora il passaggio avveniva automaticamente.

Mezzi motorizzati fino a 50 cc

Per questa categoria diventa obbligato conseguire una patente vera e propria (AM),  sostenendo esami di guida teorici e pratici (esclusivamente a pagamento e presso le autoscuole private) e non prima di aver raggiunto l’età minima di 14 anni, mentre in passato bastava presentare un semplice Certificato d’idoneità alla guida guida dei ciclomotori.

Patente A1: per guidare veicoli di cilindrata massima di 125 cc, rimane la possibilità di conseguirla a 16 anni .

Patente A: bisogna aver compiuto 20 anni per conseguirla e inoltre occorre essere in possesso della A2 da almeno due anni, superando il relativo esame di idoneità.

Patente B1: necessaria per guidare i quadricicli (le cosiddette minicar), con massa a vuoto inferiore o pari a 4 quintali.

Patenti C1 e D1: necessarie per la guida dei mezzi pesanti, equivalgono alle vecchie patenti C e D, ma possono essere conseguite, previo esame, solo a 21 e 24 anni (in passato l’età necessaria era di 18 e 21 anni).

Le nuove patenti saranno a forma di tessera plastificata e riporteranno una foto e i requisiti standard in materia di informazioni, in modo da essere facilmente riconoscibili e leggibili in tutti gli stati dell’UE.

Le vecchie patenti saranno sostituite in maniera progressiva nel momento del rinnovo e comunque entro il 2033.

Rinnovo della patente: la scadenza non coinciderà più con la data del rilascio ma sarà legata alla propria data di nascita; saranno valide quindi fino al giorno del compleanno del titolare.

Crescono di circa di circa il 5,9% i costi delle sanzioni; ad esempio si pagheranno: 80 euro se si guida senza cintura, 161 euro se si guida parlando al cellulare, 41 euro se si parcheggia in divieto di sosta, dai mille ai 4 mila euro per guida senza autorizzazione.

Decurtazione punti: sarà doppia per i neopatentati (da meno di tre anni).

Le nuove norme inerenti il rinnovo della patente cambiano nuovamente a partire dal 9 gennaio 2014.




Altro su:



Condividi la notizia, basta un semplice click!