Nuovi Business: Social Shopping

Il business del social shoppingLe buone idee, possono tramutarsi in veri e propri business redditizi: ancor più quando aiutano a risolvere i problemi concreti della gente. Tra questi casi, si annovera di certo il Social Shopping ( forma intelligente di azione collettiva dei consumatori).

Agli antipodi di queste aggregazioni, da noi meglio conosciute come gruppi di acquisto solidale o gas, si identificano i Tuangou.

Il termine di derivazione cinese, sta ad indicare un vero e proprio modello sociale finalizzato al risparmio negli acquisti al dettaglio.

Avvalendosi del potere della grande rete, il Tuangou riesce ad aggregare un gran numero di consumatori interessati al medesimo acquisto.

La logica è semplice ed efficace: se siamo in molti a comprare la stessa cosa, i venditori saranno propensi a concedere uno sconto.

I gruppi d’acquisto Tuangou in Cina esistono da diversi anni; una delle prime iniziative del genere raccolse attraverso internet un folto gruppo di acquirenti (circa 500 persone), che si diedero appuntamento all’ingresso di un centro commerciale specializzato nella vendita di elettronica di consumo.

Adottando la tecnica del flash mob, arrivarono in massa all’orario prestabilito riuscendo a strappare un forte sconto per aquistare in massa svariati prodotti tecnologici.

Il sistema si rivelò fin da subito vincente sia per i consumatori che per i rivenditori i quali, in tal modo, riuscirono ad aumentare le vendite e a farsi pubblicità.

La seconda fase evolutiva del Social Shopping si è sviluppata negli states (Groupon, Buy with me, Woot, Tippr), successivamente in Europa (Citydeal, Heimatpreis, Tuangou.es) e poi anche in Italia con TuangOn e Poinx.

Si possono ottenere inoltre , da poco approdato anche in Italia.



Altro su

Condividi la notizia, basta un semplice click!