Multe Scontate: Nuova Beffa ai Danni dei Cittadini?

multe scontateLa notizia è ufficiale: dal 21 agosto multe scontate del 30% se il pagamento avviene entro 5 giorni dalla data di notifica. Peccato che, se si sbaglia il calcolo, anche in eccesso, non solo decade lo sconto, ma si paga più del dovuto.

Multe con lo sconto: cosa c’è da sapere

I dettagli del provvedimento che dovrebbe premiare gli automobilisti virtuosi sono contenuti nel Decreto Omibus (contenuto a sua volta all’interno del Decreto del Fare).

Poichè molti automobilisti (il 30% circa) non pagano le contravvenzioni ricevute per infrazioni al codice della strada, il legislatore, per tentare di fare cassa, ha pensato bene di incentivare il pagamento offrendo la possibilità di ricevere uno sconto sull’importo della sanzione.

Questo a condizione che si paghi subito, o per meglio dire entro 5 giorni dalla data di notifica e sopratutto, a patto che il calcolo dello sconto venga fatto al millesimo e senza arrotondamenti (nè in difetto tanto meno in eccesso).

Contravvenzioni a prezzo ridotto: a cosa stare attenti

Se si sbaglia il calcolo, niente più sconto e nemmeno la possibilità di pagare la sanzione in misura ridotta che, fino ad oggi, era possibile entro 60 giorni dalla notifica.

Quindi, un errore anche di un solo centesimo, porta inevitabilmente al ricevimento successivo di una bella cartella esattoriale, con tanto di spese e interessi aggiuntivi.

A peggiorare le cose ci si mette il fatto che, il calcolo dello sconto, deve avvenire solo sull’importo della multa escludendo le spese di notifica. Calcolo semplice per molti, complesso per tanti altri.

Si ha come l’impressione che ci sia dietro una bella fregatura;se davvero si volesse incentivare il pagamento scontato delle multe, perchè non indicare l’importo esatto da pagare decurtato del 30%?

Forse perchè si spera che siano in molti a sbagliarsi e in tal modo rimpinguare le casse vuote dei Comuni e dello Stato?

Multe scontate e notifica: anche in flagranza di infrazione

In talune circostanze si può chiedere al vigile o chi per lui la notifica immediata della multa; ad esempio, se il verbale di constatazione dell’infrazione avviene in presenza dell’automobilista.

Per evitare le spese di notifica (a prescindere dallo sconto), se la constatazione avviene in presenza di chi ha commesso l’infrazione, si può comunicare un indirizzo email di posta elettronica certificata.

Lo sconto sulle multe viene applicato per qualsiasi violazione al Codice della Strada, fatta eccezione per i casi in cui è prevista, oltre alla sanzione pecuniaria, anche il sequestro del mezzo o la sospensione della patente; nessuna riduzione se si viola anche il codice penale.

Calcolo dello sconto sulle multe

La riduzione del 30% si applica solo sulla sanzione prevista dal codice della strada, quindi non sugli importi di spesa di notifica. Più che un’opportunità per risparmiare sulle contravvenzioni, al momento, le multe scontate, sembrano più un’arma a doppio taglio su cui fare molta attenzione.




Altro su:



Condividi la notizia, basta un semplice click!