Multe Autovelox: Ecco Quando Non Sono Valide

autovelox nullo Hai ricevuto una multa autovelox per aver superato i limiti di velocità? In molti casi potrebbe essere annullata. Questo perchè diverse sentenze della Cassazione infatti, hanno chiarito in maniera inequivocabile in quali circostanze le contravvenzioni non rispettano la legge e dunque non devono essere pagate, ovviamente previo ricorso.

Multa Autovelox Annullabili: Ecco Quando

In breve, le infrazioni al codice della strada riguardanti la rilevazione di superati limiti di velocità vengono invalidate nelle seguenti circostanze: 

– quando il dispositivo elettronico di rilevamento non è segnalato in anticipo e comunque adeguatamente;

– quando i segnali indicatori del rilevatore non sono presenti anche sulle strade laterali;

– quando in fase di elaborazione dell'accertamento non è presente un agente preposto;

– quando l'autovelox è posizionato in un centro abitato equiparabile a percorso urbano ordinario;

– se il segnale del limite di velocità non viene ripetuto dopo l'incrocio;

– quando l'autovelox non è tarato.

Analizziamo ora i singoli punti più nel dettaglio per meglio comprendere i motivi che hanno indotto la Corte di cassazione, con diverse sentenze, a stabilire la nullità delle multe Autovelox, in ragione di una maggior tutela nei confronti degli automobilisti.

Segnalazione apparecchio autovelox: oltre ad essere fatta adeguatamente e in anticipo, occorre anche che la sua presenza venga indicata negli eventuali incroci che si immettono sulla strada in cui è presente il dispositivo.

In caso contrario, l'automobilista che accede da una via laterale al tragitto monitorato, può contestare la multa per non essere stato adeguatamente informato (Cassazione, ordinanza n. 680/2011).

Elaborazione della sanzione: vige l'obbligo secondo cui, a rilevare ed elaborare la multa fatta con l'autovelox, deve essere fatta necessariamente da un agente preposto al servizio di polizia.




Altro su:



Condividi la notizia, basta un semplice click!