Lotteria degli Scontrini per Combattere l’Evasione

Nell’eterna lotta del Governo per combattere l’evasione fiscale, gli strumenti utilizzati si sono via via evoluti in modo sempre più sofisticato. Ma come sempre, se da una parte si tenta di perseguire in ogni modo chi non paga le tasse, dall’altra c’è chi continua a cercare escamotage per continuare a sfuggire dalle maglie del fisco.

Ed ecco che con le novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2017, entra in gioco l’ennesimo meccanismo che si spera possa almeno ridurre l’evasione degli scontrini fiscali, con un mezzo che tanto piace agli italiani: la lotteria, che in questo caso, si chiama appunto lotteria degli scontrini fiscali.

Lotteria degli scontrini

In poche parole gli scontrini fiscali diventeranno veri e propri biglietti della lotteria che permetteranno di vincere ricchi premi.

E’ questa l’idea del Governo, che farà sì che qualora il commerciante si “dimentichi” di emettere lo scontrino fiscale, sia il consumatore stesso a pretenderlo in quanto fonte di una potenziale vincita.

Il regolamento completo di questa nuova lotteria anti evasione fiscale verrà  redatto tramite decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze entro 90 giorni dall’approvazione della Legge di Bilancio 2017.

Quello che intanto possiamo anticipare è che sarà una lotteria di ricchi premi o in denaro o sotto forma di un oggetto; ma comunque di valore, altrimenti non sortirebbe alcun effetto.

Ci tiene a specificarlo il viceministro dell’Economia Luigi Casero.

Leggiamo la norma: ” Per partecipare all’estrazione è necessario che i contribuenti, al momento dell’acquisto, comunichino il proprio codice fiscale all’esercente e che quest’ultimo trasmetta all’Agenzia delle Entrate i dati della singola cessione o prestazione secondo le modalità di cui ai commi 3 e 4 dell’articolo 2 del decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127″.

Praticamente ci recheremo a fare la spesa con la tessera sanitaria in mano, così come facciamo già  in farmacia.

Il viceministro Casero conclude chiarendo che si avrà un codice valido per una estrazione non per ogni acquisto fatto, ma ogni tot di euro spesi; la cifra deve essere ancora quantificata.




Altro su:



Condividi la notizia, basta un semplice click!