Nuovi Business: mucca-watching

cow-watchingSempre più grande il divario fra il ritmo frenetico della vita quotidiana nelle metropoli  e la quiete rilassante dei contesti rurali. Questa riflessione ha ispirato un gruppo di creativi tedeschi che hanno deciso di  portare un pezzo di natura nel centro di Berlino,  realizzando un vero e proprio  pascolo in città e coniando il termine Cow Watching .

Mucche che pascolano nel cuore della metropoli, per un fine settimana all’insegna della natura.

I bimbi che vanno coi genitori al mercato biologico durante il weekend possono vedere, accarezzare, e farsi fotografare in compagnia di 4 vere mucche che gironzolano beate gustando il fieno.

I visitatori potranno rilassarsi, inoltre, bevendo del latte caldo biologico appena munto con l’aggiunta di un buon miele o del cioccolato.

Annesso al pascolo cittadino infatti, è stato aperto un milk bar in cui sorseggiare il prezioso nettare di mucca.

Oltre a deliziare il palato i più piccini saranno felici e forse un pò stupiti di scoprire che il latte non viene dalle scatole di Tetrapack  ma dalle mammelle di mucche vere, che non sono viola come nella pubblicità.

Il progetto artistico, è stato ideato da 4 laureati dell Università degli studi d’arte e design Burg Giebichenstein :  Johanna Richter, Robert Haslbeck, John Albert e David Oelschlägel.

L’originalità dell’idea è stata sostenuta da Hornbach, catena tedesca di mobili da giardino e bricolage, con strumenti e materiali per un valore di 15.000 euro.

I creatori del progetto assicurano di essersi preoccupati anche dei diritti degli animali, adottando  tutti gli accorgimenti necessari a ricreare un habitat in cui le mucche potessero trovarsi a proprio agio.

“Provengono dall’unica fattoria della Germania con accesso alla metropolitana, e lo spostamento non ha creato disagi ai quadrupedi che, giunti sul luogo designato, si sono mostrati più freschi e rilassati di noi.” ha dichiarato uno degli organizzatori in un post presente sul sito web del progetto.

Capanne di  legno sono state appositamente realizzate affinchè Timmi, Tilda, Lothar e Tina (questi i nomi degli animali) si sentissero come a casa propria usufruendo di uno spazio dedicato addirittura maggiore di quello  disponibile nella fattoria biologica di Dahlem situata nelle vicinanze.

Come spesso accade per le trovate originali, anche il cow watching ha attirato l’attenzione dei media e quindi pubblicità gratuita.

Il Berliner Zeitung ad esempio ha dedicato uno spazio sulle pagine della testata giornalistica e anche sul web, mentre il network radiofonico Fm Motor ha seguito la vicenda con interviste e articoli sul proprio portale.

Un pò più difficile qui da noi coi tempi che corrono ricevere sostegni economici, seppur realizzando qualcosa di innovativo, etico ed ecosostenibile.

Sono certo però che anche nelle città della nostra penisola, un’iniziativa del genere replicherebbe il successo ottenuto in Germania.

Ci sono tutti i presupposti affichè l’originale trovata possa essere sviluppata trasformandola in un vero e proprio microbusiness.

Se qualcuno decidesse di mettere su un mucca-watching qui in Italia me lo faccia sapere, verrò volentieri a bere un buon bicchiere di latte fresco appena munto.

Il progetto, le foto, le news ed i dettagli del progetto mucca watching sono visionabili in internet al sito kuh-watching.de.



Altro su

Condividi la notizia, basta un semplice click!