Dove Nascondere i Soldi in Casa

dove nascondere i soldi in casaSono all’ordine del giorno i furti negli appartamenti. Nell’ultimo anno sono stati effettuati 68.343 furti nelle case degli italiani (fonte:  Il sole24ore). Nonostante tutto è una pratica molto diffusa tenere soldi in casa magari per qualche situazione di emergenza.

Ma qual’è il posto migliore per nasconderli ed evitare che in caso di furto vengano trovati e rubati? Non c’è limite alla fantasia umana.

Qualunque nascondiglio in casa decidi di usare, assicurati di sceglierlo con un minimo di criterio e fai in modo di ricordartelo.

Ho fatto una lista dei nascondigli più insoliti, originali, bizzarri, trovati in rete per nascondere i soldi in casa.

La creatività non manca e di posti per nascondere soldi e preziosi in casa se ne trovano a bizzeffe, davvero per tutti i gusti.

Si parte dalla scatola degli assorbenti e/o salvaslip, per passare al rotolo di carta igienica nascosto in mezzo agli altri rotoli, al finto scarico delle fognature fatto in garage, nella cesta dei panni sporchi, in una busta da lettere attaccata con il nastro adesivo sul fondo di un cassetto o dietro un mobile.

Oppure in un vaso di fiori finti riempito di sabbia, nel barattolo dello zucchero, dentro alla cornice di un quadro o di una foto (magari della propira famiglia) tra il supporto e lo strato che divide la foto dal cartone.

Oppure ancora: sotto la suola interna di un vecchio paio di scarpe da ginnastica da tenersi nella scarpiera insieme alle altre scarpe, sotto la ghiaia del fondo interno di un acquario magari bello pieno  di pesci piranha.

E ancora: in un libro al cui interno sono state scavate le pagine a mò di scatola, dentro una busta sigillata e incollata sotto il tappeto, dentro una finta conduttura di scarico d’acqua (tubo in pvc) fissata a muro in garage o in cantina

In alternativa si può usare come nascondiglio la lettiera del  gatto, un blocco di cemento in giardino, dentro un vecchio orsetto di peluche, all’interno di una piccola nicchia ricavata nella parte superiore di una porta in legno.

Oppure nel freezer, all’interno di una vecchia stufa a legna trasformata in una fioriera per il salotto, tra 2 sacchi di cemento riposti in garage, sepolti in giardino, nel tubolare di una tenda da finestra, all’interno di un orologio a muro, dentro una finta presa di corrente, dentro un condizionatore d’aria all’interno del quale ricavare un vano segreto. La lista non finisce qui.

Altri nascondigli possono essere: il fondo di una pattumiera sotto al sacco della spazzatura, in un barattolo vuoto nascosto in mezzo agli altri barattoli della dispensa, dentro un grande sacco di cibo per il cane, nella scatola di una peretta per clistere esposta in bella vista.

Inoltre, ho trovato in vendita su internet un gadget davvero originale e schifoso allo stesso tempo: delle mutande con tasca interna e finta macchia di cacca incorporata.

Chissà se tale indumento sarebbe un buon nascondiglio a prova di ladro.

Io mi sento di dare un solo consiglio: non mettete i soldi nel materasso.

Spiego il perchè riportando un fatto ripreso dal Times: una donna israeliana che aveva comprato un materasso da regalare alla propria madre, pensando di farle una gradita sorpresa, aveva buttato quello vecchio sostituendolo con il nuovo materasso senza dirle niente.

Peccato però che la povera madre, all’interno del vecchio giaciglio, aveva nascosto 1 milione di dollari in banconote.

Il vecchio materasso non è stato più ritrovato; il milione di dollari probabilmente si, ma non dalle legittime proprietarie.

Risorse utili a chi vuole nascondere soldi in casa

Cliccando qui trovi diversi oggetti cassaforte a poco prezzo su Amazon;

su Instructables c’è una guida per costruire un nascondiglio segreto dentro una finta presa di corrente;

su Youtube c’è un video che spiega come ricavare un alloggiamento nascosto all’interno di una plafoniera;

Su Gizmodo in un interessante articolo è presente un video che mostra come nascondere le cose di valore prima di andare in vacanza, lasciandole in bella vista, almeno all’apparenza.



Altro su

Condividi la notizia, basta un semplice click!