Diritto al Futuro: Arrivano i Mutui per le Giovani Coppie

Salvo eventuali intoppi, entro pochi giorni, 10 mila giovani coppie potranno usufruire dei finanziamenti statali destinati a garantire mutui casa a tasso agevolato. Ciò sarà possibile grazie al progetto Diritto al Futuro, per il quale sono stati stanziati 50 milioni di euro.

Per rendere operativo il fondo mutui, iniziativa del Ministro della Gioventù, bisognerà attendere che venga raggiunto l’accordo con l’Abi e gli istituti bancari aderenti all’iniziativa.

In base alle dichiarazioni rilasciate dal ministero della Gioventù  è solo questione di giorni.

Requisiti di accesso al fondo
Hanno diritto ad accedere al fondo le giovani coppie sposate residenti in Italia (con figli o senza) e i nuclei composti da un solo genitore con figli minori che intendono stipulare un mutuo prima casa.

Altri requisiti
I componenti dei nuclei  aventi diritto  non devono avere un’età superiore ai 35 anni e devono possedere un reddito Isee che non sia oltre i 35mila euro. Oltre a ciò, non più della metà del reddito complessivo deve provenire da un contratto di lavoro dipendente a tempo indeterminato.

Non si ha diritto se si è già proprietari di altri immobili ad uso abitativo. Le giovani coppie possono richiedere un mutuo ipotecario destinato a finanziare l’acquisto dell’abitazione principale fino ad un massimo di 200mila euro.

In cosa consiste la garanzia
In caso di insolvenza, oltre alle solite procedure che l’istituto di credito può attivare, si vede riconosciuti direttamente dal fondo sino a 75 mila euro. In questo modo si incentiva l’accensione di un mutuo a tasso prestabilito anche in favore di chi, solitamente, non avrebbe le garanzie necessarie.

Requisiti dell’immobile
L’immobile deve essere adibito ad abitazione principale, non deve rientrare nelle categorie catastali A1 (abitazioni signorili), A8 (ville) e A9 (castelli, palazzi) e non deve essere più grande di 90 metri quadrati.

L’iniziativa statale, non appena il fondo sarà attivo, darà la possibilità di sottoscrivere un mutuo a numerose famiglie (sono stimati all’incirca 10mila mutui erogabili).

Questo perchè il mercato finanziario finora non si è mostrato disponibile nei confronti di chi si trova in una situazione reddituale poco favorevole. Allo stato attuale infatti sono quasi del tutto inesistenti i prodotti finanziari studiati per questa tipologia di utenti.

Eppure rappresentano una fetta di mercato piuttosto corposa sopratutto a causa dell’attuale situazione economica. Espletati gli ultimi passaggi dell’iter burocratico, saranno attivi già nei prossimi mesi.

Speriamo che non ci sia ancora molto da aspettare. Chi fosse interessato, potrebbe comunque iniziare a organizzarsi vista la quantità limitata di fondi.

Senza dubbio una valida opportunità per accedere ad un mutuo a condizioni vantaggiose quella intrapresa dal Ministero della Gioventù in accordo con l’Abi.



Altro su

Condividi la notizia, basta un semplice click!