Contratti Base Rc Auto per Risparmiare sull’Assicurazione

Il contratto base di assicurazione obbligatoria sulla responsabilità civile, ovvero il Contratto base rc auto, appena presentato dal ministro dello Sviluppo economico, sarà operativo a maggio e dovrebbe consentire agli automobilisti di spendere meno sull’assicurazione.

La misura è al vaglio del Consiglio di Stato e obbligherà le compagnie assicurative ad offrire ai consumatori un contratto in grado di far calare il costo delle tariffe.

Rc Auto Base: le novità

Ogni compagnia, riguardo il ramo RC Auto, dovrà immettere sul mercato una polizza dalle regole standard, da definire considerando età, residenza, classe di merito del cliente e e caratteristiche del mezzo assicurato.

In tal modo sarà possibile per i consumatori analizzare meglio le singole proposte di contratto assicurativo che prevedono tra l’altro diversi requisiti minimi stabiliti dalla legge.

Contratto Base Rc Auto: le caratteristiche

Il contratto Rc auto di base contempla obbligatoriamente le seguenti caratteristiche:

massimale minimo previsto dalla legge (5 milioni di euro con limite di 1 milione di euro per danni a persone e cose);

nessuna franchigia;

tariffa «Bonus Malus»;

guida libera (il veicolo è assicurato a prescindere da chi lo guida).

I nuovi limiti alle rivalse delle compagnie nei confronti degli assicurati, dovrebbero scattare solo nei casi più gravi, come ad esempio se si guida in stato d’ebbrezza o dopo aver assunto sostanze stupefacenti.

Costi aggiuntivi del contratto di base sull’rc auto

Eventuali servizi aggiuntivi, non inclusi nel contratto di base, dovranno essere indicati a parte per favorire una maggiore trasparenza fra le offerte e creare i presupposti  per l’abbassamento dei prezzi.

Entrata in vigore del Contratto base sull’Rc Auto

Trascorsi 45 giorni necessari ad ottenere il parere del Consiglio di Stato e 30 giorni per la  registrazione alla Corte dei Conti, ci vorranno ulteriori 60 giorni affinchè il contratto base sia disponibile anche online (entrerà a regime a partire dal mese di maggio).

Si spera che il nuovo Contratto Base Rc Auto, che si aggiunge alla norma del tacito rinnovo,riesca concretamente a rendere più concorrenziale e trasparente il settore assicurativo.




Altro su:



Condividi la notizia, basta un semplice click!