Caraffe Filtranti e Acqua Minerale: Cosa Scegliere?

goccia che cade nell'acquaLa lotta caraffe filtranti acqua minerale non conosce sosta. Ciclicamente il tema torna alla ribalta. Da un’inchiesta della Procura di Torino dopo un esposto di Mineracqua è emerso che le caraffe sarebbero dannose. I produttori di minerale esultano, i consumatori sono confusi.

Occorre fare alcune precisazioni.

Il successo delle caraffe filtranti

Negli ultimi anni sempre più persone hanno acquistato le economiche e pratiche caraffe filtranti.

Molte le ragioni che hanno spinto i consumatori a comprare le brocche che filtrano l’acqua.

Tra i motivi che ne hanno decretato il successo: riduzione delle spese sull’acquisto dell’acqua minerale, nessun impiccio per trasportare dal supermercato a casa le casse d’acqua, riduzione dell’inquinamento causato dai vuoti in plastica che non sempre vengono riciclati.

Quindi prezzo contenuto (che si traduce in un risparmio concreto di diverse centinaia di euro all’anno), praticità d’uso e nessun vuoto da conferire in discarica, a parte lo smaltimento dei piccoli filtri.

L’ira dei produttori di acque minerali

Se le caraffe filtranti hanno riscosso sempre più il consenso dei consumatori, a farne le spese sono senza dubbio le industrie che sull’imbottigliamento dell’acqua hanno creato un vero e proprio business.

Basti pensare che l’Italia è il maggior consumatore in Europa e nel mondo di acqua minerale.

Facile ipotizzare quali grossi interessi economici ci siano dietro.

La verità sulle caraffe filtranti

Già negli anni passati l’associazione Altroconsumo aveva testato le ormai note brocche filtra acqua rendendo pubblici i risultati, che sono molto in linea con quanto emerso dagli esperimenti condotti per conto della procura di Torino.

C’è però da dire che in talune circostanze ed in particolari condizioni alcune caraffe filtranti svolgono degnamente il proprio compito.



Altro su

Condividi la notizia, basta un semplice click!